Giocare a Pokémon Go mentre si pedala su una bicicletta, si guida una moto o si è al volante di un’automobile non è più possibile. O meglio è impossibile farlo viaggiando al di sopra dei 12 km/h.

Alla fine è stata Niantic, la società che gestisce la app, a darsi una regolata. Dopo numerosi incidenti stradali in ogni parte del mondo, finalmente è stato posto un freno a Pokémon Go. In un aggiornamento introdotto a fine luglio, l’azienda ha infatti inserito un limite alla velocità rispetto al suolo che può arrivare a un massimo di 12 km/h e viene registrata dall’apparato con cui si sta dando la caccia ai Pokémon.

Per giocare a Pokémon Go, infatti, è necessario utilizzare il GPS e quindi il calcolo della velocità è immediato. Oltre questo limite, con qualsiasi mezzo ci si muova, lo smartphone o il tablet smette di calcolare il percorso e si annullano tutte le possibilità di visualizzare le famose bestiole sul display in tempo reale.

La decisione non risolve definitivamente il problema perchè anche al di sotto dei 12 Km/h si possono verificare incidenti stradali, pericolosi specialmente se si è sulle due ruote e senza protezioni.