Una macchina in buono stato è una macchina funzionante, senza acciacchi sulla carrozzeria, con il motore ancora in grado di fornire buone prestazioni e degli pneumatici sicuri.

Controllare che tutto sia in ordine, per un automobilista, vuol dire anche sincerarsi dello stato delle gomme.

Un accordo commerciale tra l’azienda produttrice di pneumatici Continental e la rivista Quattroruote, prevede che per qualche euro in più sul costo del giornali, l’automobilista riceva uno strumento per il controllo della pressione e dello spessore delle gomme. L’offerta è valida con il numero di agosto della rivista.

Reperire uno strumento simile, autonomamente, non è altrettanto facile. Recensire questo attrezzo non vuol dire pubblicizzare la marca tedesca di pneumatici, ma serve a dare qualche riferimento per capire se le gomme della macchina sono in ordine.

Per esempio, forse non tutti sanno che la resistenza al rotolamento degli pneumatici si può bypassare con un pieno di carburante ogni cinque. Se nonostante il prezzo di benzina e gasolio, si adotta questo comportamento virtuoso, si può tenere sotto controllo la pressione delle gomme, riducendo i consumi anche del 15%.

Per legge, in più, c’è da sapere che lo spessore del battistrada non deve essere mai inferiore a 1,6 mm anche se gli esperti consigliano di non arrivare a questo punto di saturazione e cambiare tutto quando si scende sotto i 3-4 mm.