Da oltre 10 anni i controlli della Polizia Stradale evidenziano che in Italia oltre il 10% delle auto circolano con pneumatici fuori legge perché lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione, non omologati. Con un parco auto sempre più vecchio (oltre il 40% ha più di 10 anni), la manutenzione assume un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale.
La consapevolezza che il pneumatico, essendo l’unico punto di contatto tra un veicolo e il suolo, è un elemento determinante per la circolazione in sicurezza, è la base della iniziativa di sensibilizzazione agli automobilisti “Vacanze Sicure”, una campagna di comunicazione che giunge alla undicesima edizione e che la Dirigente della Sezione di Milano della Polizia Stradale dott.ssa Carlotta Gallo e il direttore di Assogomma Fabio Bertolotti hanno illustrato durante la conferenza stampa a Milano le novità 2014 di questa campagna per la sicurezza stradale, che ormai si può definire storica, frutto della collaborazione tra il Ministero dell’Interno, Servizio Polizia Stradale e le Associazioni dei Produttori e dei Rivenditori di pneumatici.
Il Direttore di Assogomma ha inoltre rammentato che a partire dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è più consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. E’ un’infrazione importante che configura gli estremi di alterazione delle caratteristiche costruttive del veicolo costituendo innanzitutto un potenziale problema di sicurezza stradale oltre che ragione di sanzioni pecuniarie significative (da € 419 a € 1.682),unitamente al ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.
Da nord a sud, passando per le grandi direttrici del traffico nazionale, la campagna 2014 di “Vacanze Sicure” prevede circa 10.000 controlli sulle vetture dal 15 maggio al 15 giugno: verranno controllati principalmente lo stato di usura dei pneumatici, la rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione e l’omologazione delle gomme.

I dati rilevati verranno po analizzati in collaborazione con il Politecnico di Torino e saranno fondamentali per ricavare utili raccomandazioni in vista degli esodi estivi. Proprio grazie alla preziosa attività sul campo degli agenti, infatti,sono emersi fenomeni preoccupanti come le quantità di pneumatici lisci e non omologati
Le regioni coinvolte dai controlli specifici in questa edizione sono: Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Trentino-Alto Adige, Umbria e Puglia. Sarà un’importante occasione per verificare come è cambiato nel corso di questo decennio l’approccio degli automobilisti nei confronti delle “scarpe” della propria auto.
L’estate è alle porte ed equipaggiando il proprio veicolo con pneumatici di serie idonei al periodo stagionale, opportunamente manutenuti e controllati da gommisti si circola sicuri e si ottimizzano anche i consumi di carburante e dei pneumatici stessi.