Più di una volta ci è capitato di dire che una parte fondamentale della riuscita di una competizione motoristica è dovuta alle gomme: devono essere resistenti e allo stesso tempo garantire l’aderenza alla pista.  L’azienda italiana Pirelli ha ottenuto un appalto per la fornitura di pneumatici alla Formula 1. La collaborazione, salvo rinnovi dell’ultima ora, dovrebbe durare ancora due anni, dopo l’avvio della scorsa stagione. Per questo motivo la Pirelli ha deciso di presentare i suoi prodotti.

Chiaramente l’azienda è andata subito all’attacco elencando i punti di forza dei suoi pneumatici. In primo luogo si parla dei profili maggiormente squadrati rispetto al passato. C’è anche un grip maggiore in pista, ci sono nel kit gomme a mescola più morbida.

La Pirelli ha lavorato molto anche sull’usura delle gomme. L’obiettivo per la stagione 2012 in cui sarà unica fornitrice per la F1, è rendere i gran premi più movimentati. Questo effetto si può avere facendo in modo che i piloti debbano fermarsi 2 al massimo 3 volte durante una sola gara.

In questo modo verrebbero allo scoperto ed assumerebbero molta importanza anche le strategie di guida di ogni squadra.

In generale le Pirelli fornirà alle scuderie 4 tipi di gomme: quelle per l’asciutto e quelle da bagnato, due modelli per categoria.