E’ sul Mont Ventoux, una delle mitiche tappe del Tour de France, che l’equipe di Peugeot ha effettuato l’ultima prova generale prima di affrontare la grande sfida americana del Pikes Peak.

Con le sue strade tortuose e il suo paesaggio lunare, il ‘monte pelato’ offre un’anteprima ideale delle condizioni che la Peugeot 208 T16 Pikes Peak troverà in Colorado il prossimo 30 giugno nella corsa più alta del mondo. Un’altitudine inferiore (1909 metri) ma con un tipo di percorso favorevole alla messa a punto della vettura della casa del Leone.

Sébastien Loeb (qui foto e video della sua prima prova) non vedeva l’ora di rimettersi al volante della sua nuova vettura, ora con la livrea definitiva. “La 208 T16 Pikes Peak ha un gran carattere - ha detto la leggenda del rally dopo il test sulle strade del Mont Ventoux -. Pilotarla su una strada vera è molto istruttivo perché è quello che dobbiamo aspettarci a Pikes Peak. È ancora molto reattiva al volante e non posso ancora inserirla con la precisione che vorrei. Dobbiamo lavorare ancora su questo punto”. 

Prima di effettuare i test sul Mont Ventoux, la 208 T16 Pikes Peak ha macinato chilometri in circuito nelle mani del collaudatore Grégory Guilvert. Alla fine del mese di maggio la 208 T16 Pikes Peak partirà per gli Stati Uniti per i collaudi finali.