Difficile arrivare al successo, ma ancor più mantenerlo. Abile a riconoscere il cambio dei tempi Peugeot con la produzione della Tipo 172 Quadrilette.

RINNOVARSI PER RIMANERE SULLA CRESTA DELL’ONDA

Il modello è un 4CV (potenza fiscale francese). Contraddistinto dalla coda bateau, viene costruito a Beaulieu in 8.705 esemplari tra il 1922 e il 1924. Mandata in pensione, malgrado il grande successo, la Quadrilette 161E. Al suo posto un veicolo, superiore nel comfort, ma con lo stesso motore (4 cilindri di 667 cc). La Tipo 172 si evolve nel 1924 nella Tipo 172 BC, d’ora in poi realizzata a Sochaux, una Torpedo 2 posti con coda arrotondata, disponibile inoltre in versione commerciale. Il propulsore tipo NE3, sempre a 4 cilindri, passa a 720 cc (51 x 88mm), in grado di spingere la vettura a 60 km/h. Riportate di seguito le altre caratteristiche tecniche del mezzo : 2.200 giri massimo, frizione a disco, cambio a 3 velocità più retromarcia, trasmissione a cardano, ponte a vite senza differenziale con rapporto 4 x 23, sterzo a pignone e settore, freni a tamburo sulle ruote posteriori da 175 mm, assali rigidi senza ammortizzatori, passo 2,27 m, lunghezza 3,22m, larghezza 1,26m.

FRENI A TAMBURO

Ben 7.084 gli esemplari fabbricati nel biennio 1924-25. Di questi, circa 250 sono assemblati pure in Italia, a Milano, in Viale Umbria 32. Nel periodo fino al 1929, la fortunata serie delle 172 continua ad evolversi soprattutto come tipo di carrozzeria, raggiungendo in alcuni casi la lunghezza di 3,40 m, pur conservando sempre un passo di 2,27 m. Ultima evoluzione meccanica l’adozione dei freni a tamburo, anche alle ruote anteriori. Con questo aggiornamento la 172 prende il nome di Tipo 190, prodotta tra il 1928 e il 1931 in 33.677 unità. Il suo palmarès sportivo recita per il 1925: Coppa delle Alpi, prima classificata ; Coppa Rinaldi, partecipazione; Coppa Fiera di Milano, Autodromo di Monza (362 km alla media di 82 km/h); Vernicino Rocca di Papa (Roma), partecipazione. Due anni dopo la partecipazione alla prima Mille Miglia, dove taglia il traguardo.