Al Salone internazionale dell’auto di Ginevra 2016 c’è spazio anche per Peugeot Sport sullo stand della casa francese; il lato sportivo, quello più dinamico dal quale nascono poi molti progetti anche per la stasa.

Durante la manifestazione in terra elvetica Leonardo.it ha avuto il piacere di poter intervistare Bruno Famin, Direttore Peugeot Sport, che ha voluto spiegare un po’ quello che è il presente ma soprattutto il futuro della parte racing del Leone: “La stagione 2016 per Peugeot Sport è cominciata molto bene, con la vittoria nella Dakar condita da una grande performance – le sue parole – vincere non è mai facile, ma abbiamo dimostrato d’avere una grande squadra, tecnica e di piloti”.

Poi prosegue: “La priorità ora sarà continuare su questa linea tracciata e confermarci anche nel 2017, per il quale abbiamo già iniziato un piano di sviluppo basato sulla vettura attuale. Per quanto riguarda quest’anno speriamo di fare bene e di poterci mettere in mostra soprattutto in Cina, che per Peugeot è un mercato estremamente importante”.

E poi il RallyCross: “Il Mondiale è il secondo grande impegno di Peugeot Sport di quest’anno – prosegue ancora Bruno Famin – e per ben figurare abbiamo ingaggiato anche Sebastien Loeb, uno che di rally ne sa decisamente. Insieme ad Hansen difenderà i nostri colori nelle dodici tappe del Mondiale; sarà un’esperiemtno unico, perché il rallycross è molto competitivo. Abbiamo tutto per fare un ottimo cammino”.

E poi le attività per i clienti: “Soprattutto in Italia siamo molto forti e presenti, anche se devo dire che ci aiuta molto una coppia fantastica come Paolo Andreucci e Anna Andreussi – conclude Bruno Famin – in generale, i programmi di Peugeot Sport stanno in una posizione di alta strategia all’interno del brand Peugeot, perché crediamo che siano fondamentali per la buona riuscita di qualsiasi attività”.