Andrà in scena questo fine settimana sul veloce circuito di Monza il terzo appuntamento del Campionato Turismo Endurance. Sulle due Peugeot RCZ iscritte alla doppia gara saliranno Alberto Bergamaschi con Roberto Gurian e Andrea Brambilla con Emiliano Perucca Orfei. Brambilla, collaboratore del mensile Automobilismo e al debutto assoluto nelle competizioni, sarà al via con la Peugeot RCZ Cup con motore 1.6 Turbo da 250 Cv, in coppia con il collega Emiliano Perucca Orfei, redattore del sito automoto. Per il giornalista veneto è la sua seconda esperienza nel CITE con Peugeot dopo la doppia lunga sfida di Misano, conclusasi senza errori.

Sulla più performante e evoluta RCZ-R da 275 Cv per 100 kg in meno, troveranno posto due grandi appassionati e reduci da un’esperienza agonistica più articolata. Bergamaschi, PR di Continental Italia e collaboratore di diverse testate giornalistiche, vanta oltre 500 gare al suo attivo e condividerà l’abitacolo con Gurian, collaboratore del Corriere della Sera nonché commentatore della Formula 1 per la Televisione Svizzera. Per Roberto si tratta di un gradito ritorno sulla RCZ dopo il debutto nel 2013 a Magione. Rispetto all’anno scorso la vettura è cresciuta nelle prestazioni e la pista è diventata la più veloce del Campionato Italiano Turismo Endurance, dunque l’attesa per i primi riscontri cronometrici si fa decisamente curiosa.

“Sarà un altro weekend di sport e passione e sono sicuro che le Coupé francesi non deluderanno i presenti - ha detto Massimo Arduini, responsabile dell’attività in pista con le Peugeot RCZ -. Da una parte mi aspetto buoni tempi in gara da Bergamaschi e grazie alla sua attività trentennale proseguiremo nello sviluppo della nuova RCZ-R. Per Gurian, l’aria di casa diventerà la marcia in più per raggiungere un buon risultato che i suoi primi tifosi, la moglie Silvia e la figlia Laura, si aspettano. Discorso diverso per i ‘giovani’: Perucca Orfei ha rotto il ghiaccio a Misano e ora può cominciare il suo periodo di crescita mentre per Brambilla, la sua passione e la tensione per la prima gara in carriera mi ricorda il mio debutto. Posso solo fargli un grosso in bocca al lupo e dirgli: hai scelto la vettura migliore per cominciare, una vera auto da corsa ma non troppo difficile”.

LEGGI ANCHE

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015 

Peugeot Rally 2014: le antiche glorie e gli assi di oggi

Peugeot RCZ R Cup: inizia da Franciacorta l’assalto al titolo

Peugeot Sport Rally: viaggio nel reparto corse della casa francese

Peugeot RCZ Racing Cup: scatta un’emozionante terza stagione

Pikes Peak 2013: Sébastien Loeb nella leggenda