La rivoluzione dei motori passa per i tre cilindri a quanto pare. Un tempo quattro era il numero perfetto per i motori di piccola e media cilindrata, perché coniugavano bassa rumorosità a vibrazioni più dolci rispetto ai fratellini minori. Tuttavia viste le più stringenti richieste in termini di abbattimento di emissioni e consumi, ecco che la soluzione dei tre cilindri è stata rispolverata da molte case. In particolare uno dei più famosi è quello del gruppo PSA, il PureTech, un progetto che ha richiesto diversi anni di sviluppo (è iniziato nel 2008) ed investimenti per circa 717 milioni di euro. Ma alla fine gli sforzi hanno portato ad un prodotto eccellente, che ha subito convinto il pubblico ottenendo di recente il premio come International Engine of the Year 2015.

L’unità francese è declinata in due cubature, un mille ed un 1.2 litri per coprire un range di vetture più ampio, ottimizzando gli investimenti. Questi motori nascono dallo stabilimento di assemblaggio della Française de Mécanique, a Douvrin, nella regione Pas-de-Calais, e vengono pensati non solo per vetture cittadine, ma anche per quelle più grosse. In particolare il PureTech 1.2 è un motore molto eclettico, che grazie a versioni aspirate e turbo riesce a ricoprire un ampio spettro di potenze. Parlando di dati tecnici, il mille-due è caratterizzato da un alesaggio di 75 millimetri e da una corsa di 90,5 millimetri, per una cilindrata complessiva di 1.199 centimetri cubici. La versione nota con la sigla di EB2 è aspirata, ma grazie a tecnologie avanzate ed all’iniezione diretta del carburante sviluppa una potenza massima di 82 cavalli a 5.750 giri al minuto, con 118 Nm di coppia motrice a 2.750 giri al minuto. Questa versione è montata su vari modelli piccoli o medi del gruppo PSA, dalla Citroen C1 alla Peugeot 2008.

Il PureTech 1.2 sovralimentato, invece, è declinato in due varianti: EB2DT ed EB2DTS. Il primo sviluppa una potenza massima di 110 cavalli a 5.000 giri al minuto, con una coppia massima di 205 Nm a 1.500 giri al minuto. Il secondo, invece, eroga 131 cavalli a 5.000 giri al minuto e 230 Nm di coppia a 1.750 giri al minuto. Questi valori di potenza rendono il piccolo tre cilindri 1.2 litri un motore perfetto anche per auto più grosse, come le Peugeot 308 e 5008 o le Citroen C4 e C4 Picasso.