Più forte delle condizioni meteorologiche avverse, lo squadrone Peugeot ha affrontato le strade inondate nella seconda tappe del Silk Way Rally senza apprensioni e, nel percorso che conduce ad Ufa, le 3008 DKR hanno superato tratti molto tecnici e prove di navigazione impegnative con grande naturalezza.

Quindi, alla fine dei 157 km è arrivata una nuova, strepitosa tripletta per la Casa del Leone con Stéphane Peterhansel che ha preceduto Cyril Despres, secondo (+ 1 min 47) e Sébastien Loeb, terzo per un solo secondo (+ 1 min 48) da Cyril. Molto valida anche la prova della Peugeot DKR Maxi, che è stata costretta ad aprire le danze.

Alla fine, Stéphane, Peterhansel, vincitore della tappa numero 2 del Silk Way Rally e 1° in classifica generale, si è dimostrato prudente nelle dichiarazioni di rito. “In queste condizioni è difficile mantenere il controllo dell’auto. Abbiamo fatto qualche errore di navigazione, ma senza grandi conseguenze. Sono contento di aver siglato il miglior tempo. Il nostro debutto al rally è stato buono, ma non dobbiamo abbassare la guardia perché la parte più delicata deve ancora arrivare e il Team Peugeot Total lo sa bene”.

Il cannibale Loeb invece, è apparso sollevato per essere riuscito ad ottenere un podio dopo essere partito in posizione poco favorevole, e si è mostrato soddisfatto per le prestazioni e la guidabilità della 3008 DKR Maxi.