Con Exalt, Peugeot svela la sua interpretazione sublimata della berlina inserita nel percorso avviato nel 2012 con il concetto Onyx. Con le sue linee eleganti e atletiche, Exalt manifesta tutta la potenza del design Peugeot. Poggiata su carreggiate ampie con arcate dalla bombatura pronunciata, questa berlina 5 porte esprime il suo stile in una lunghezza di 4,70m. L’unione tra superfici piane e tagli netti concilia aggressività e dolcezza. Pezzo unico, reinterpreta i codici storici che sono alla base della passione automobilistica : linee allungate e dinamiche, una linea di cintura della carrozzeria alta, parabrezza inclinato, padiglione basso (solo 1,31m), profilo molto slanciato che nasconde un abitacolo con un ampio volume, fiancate fortemente curvate sulle parti inferiori della carrozzeria, in fibra di basalto, ruote da 20 pollici.

Per migliorare il coefficiente di penetrazione aerodinamica, nella parte posteriore Exalt si riveste di un tessuto efficiente, lo Shark Skin. Grazie alla sua struttura dotata di una granatura tecnica, questo materiale derivato dal biomimetismo, migliora notevolmente le caratteristiche aerodinamiche del veicolo allo scopo di ridurre i consumi. Peugeot Exalt offre anche un’inedita polivalenza per una berlina. Il portellone ha una cinematica innovativa a pantografo. Quest’architettura libera un’apertura massima in un volume esterno ridotto. Il portellone con l’elemento hobby motorizzato e integrato lascia scoprire un bagagliaio dalla soglia di carico bassa. Rivestito in legno, ha un aspetto molto valorizzante e facilita le operazioni di carico e scarico dei bagagli.

Il Peugeot I-Cockpit dispensa un’esperienza di guida intensa dedicata al piacere. Il volante ridotto rivestito in pelle e in tessuto chiné e il pannello con la strumentazione digitale alta sono nell’asse visivo del guidatore per un utilizzo e una lettura intuitivi. Nel prolungamento della consolle centrale, due touch screen rientrabili emergono dalla plancia. Lo schermo superiore permette di accedere a funzioni come il computer di bordo, il sistema HiFi o la navigazione. Il secondo schermo presenta un piccolo pannello sempre visibile per comandare la climatizzazione automatica e il sistema Pure Blue. Sulla plancia poi sono posizionati nove Toggle Switches che, per il loro disegno, evocano l’universo musicale. A bordo di Peugeot Exalt, ad ogni occupante, conducente o passeggero, è riservata un’accoglienza privilegiata. I sedili sportivi in composito abbinano sedute e schienali in tessuto chiné a zone laterali in pelle patinata.

Peugeot Exalt, che pesa solo 1700 kg, è mossa da una catena di trazione HYbrid4 plug-in dotata di una potenza totale di 340 CV ripartita sulle quattro ruote. Il cofano cesellato contiene il motore 1.6 THP 270 sviluppato da Peugeot Sport. Associato a un cambio automatico a 6 rapporti, questo 4 cilindri benzina sviluppa una potenza specifica di quasi 170 CV/l, tra le migliori al mondo. Nel posteriore, il retrotreno a bracci multipli integra un motore elettrico da 50 kW per le fasi di guida elettrica o ibrida. Questo motore interviene anche per ricaricare la batteria con il sistema di recupero automatico della frenata. Sollevando il piede dal pedale dell’acceleratore, la frenata viene prodotta dalla coppia di resistenza del motore elettrico. La tecnologia intelligente HYbrid4 converte in elettricità l’energia cinetica che dovrebbe essere dissipata dai dischi e dalle pastiglie. Una berlina di gran lusso che non rinuncia alle prestazioni.

LEGGI ANCHE

My Special Car Show 2014: la passione di Peugeot nell’esclusivo tris di RCZ

Peugeot Exalt concept car: l’ammiraglia ibrida che unisce le differenze

Peugeot RCZ Track Day: dalla R alla Racing Cup, il ruggito del Leone