La storia di Damiano De Tommaso è quella di un pilota che giovanissimo, è nato nel ’96, che ha mosso i primi passi in pista a soli 16 anni, nei rally in circuito, dove ha subito maturato due vittorie, preludio al suo successo nel Rally Italia Talent ed alle prime corse su strada. Quest’anno, dopo il ritiro alla prima gara, ha ottenuto tre successi fra i trofeisti della Casa del Leone e, con il piazzamento finale al rally delle 2 Valli, il successo nel Peugeot Competition TOP 208 con conseguente secondo posto finale nel Campionato Italiano Junior, secondo solo al pilota ufficiale di Peugeot Italia Marco Pollara.

Così, il varesino ventunenne si è guadagnato di diritto i gradi da pilota ufficiale Peugeot Sport Italia a bordo di 208 R2 nel 2018. Un premio davvero eccezionale che è stato inseguito da molti piloti in questa stagione. Ma per i suoi concorrenti c’è stato poco da fare visto che Damiano è arrivato per tre volte su cinque davanti a tutti i rivali dimostrando la sua competitività sia sull’asfalto che sullo sterrato.

Queste le sue dichiarazioni in vista della prossima stagione. “Sono molto contento, perché è una vittoria che mi apre le porte di un team ufficiale. Devo dire grazie a Peugeot per questa opportunità straordinaria che mi dà una grande carica per il futuro. Un grande grazie va anche a Fabio Munaretto che mi ha permesso di fare questo campionato e mi ha messo in condizione di vincerlo. Una vittoria difficile, perché ho avuto avversari di grande valore come Ciuffi, Bottarelli e Mazzocchi”.