Il Team Peugeot Total che parteciperà alla Dakar 2015 si arricchisce di una stella: Stephane Peterhansel. Il re indiscusso del rally-raid più duro del mondo ha annunciato in maniera insolita e spettacolare la partecipazione alla corsa a tappe sudamericana con la squadra del Leone. In attesa di affrontare i deserti e le arrampicate con la 2008 DKR, il pilota francese è sceso su una pista speciale ricavata sulle pendici del Parco Saint Cloud assieme a Cyril Despres, suo futuro compagno di squadra.

Peterhansel è una leggenda vivente nella specialità: sei vittorie nelle moto e cinque nelle auto che gli valgono il titolo di detentore del record di vittorie alla Dakar. La sua esperienza e il suo talento saranno preziosi per il Team Peugeot Total: “Sono orgoglioso di fare parte di questa squadra – ha detto Peterhansel -. Mi ricordo che quando ho iniziato a disputare le prime Dakar con la moto, Peugeot era impegnata ufficialmente. Ogni sera al bivacco, per me era l’occasione di apprendere i segreti da quello squadrone. Era un sogno potermi avvicinare ad una leggenda come Ari Vatanen! Quindi questo è un passaggio quasi naturale…non hanno impiegato molto tempo a convincermi. Ho visto da vicino come Peugeot, Red Bull e Total hanno lavorato insieme l’anno passato per la Pikes Peak: un progetto vincente frutto delle competenze tecniche e motivazionali, della capacità di lavorare in team. Questi sono gli elementi che mi hanno spinto alla scelta. Abbiamo la stessa mentalità vincente “.

Con la scelta di Peterhansel, che si aggiunge ai già annunciati Carlos Sainz e Cyril Despres, Peugeot, Total e Red Bull completano la squadra per la Dakar 2015 dove schiereranno un vero e proprio “Dream Team”. Proprio con il pilota spagnolo, Peterhansel si sfida dal 2006: “Sono stato a lungo un fan di Carlos quando correva in WRC. Poi sono rimasto impressionato dalla sua capacità di integrarsi nei rally-raid. So che Carlos sarà un grande rivale, ma ho avuto sempre compagni di squadra di grande spessore, vincitori di Dakar, e la cosa non mi ha mai provocato fastidi”. Della stessa opinione è Sainz: “Stéphane conosce a fondo la Dakar. Sarà positivo per tutti, anche per me. Naturalmente, questo metterà una pressione in più, ma spingerà tutti anche a migliorare ancora di più”.

Con Sainz, Despres e Peterhansel, Peugeot, Total e Red Bull hanno una squadra di massimo livello che si presenterà al via con un palmares di ben 21 vittore: uno di Sainz, quattro della casa del Leone, cinque di Despres e undici del re Peterhansel: “E’ importante avere a disposizione nel team tre autentiche leggende che hanno vinto così tanto - ha spiegato un’entusiasta Bruno Famin, Direttore Peugeot Sport -. Questa è una squadra straordinaria, con piloti complementari tra loro. Dovremo essere in grado di mettere a disposizione di Carlos e Stéphane una 2008 DKR in grado di lottare già da subito per la vittoria nel 2015″.

LEGGI ANCHE

Peugeot Dakar 2015: il Leone tornerà a ruggire dopo 25 anni

Peugeot 2008 Dakar: una rivoluzionaria coupé al rally raid

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015