Con il Rally di Roma Capitale ha preso il via il rush finale di Peugeot Competition Top 208, il trofeo promozionale che Peugeot Italia organizza per i suoi clienti sportivi ininterrottamente da ben 37 anni. Il vincitore parteciperà al Monza Rally Show 2016 al volante di una Peugeot 208 T16 ufficiale del team di Peugeot Italia. La fase finale del trofeo, che stabilirà il compagno di squadra di Paolo Andreucci e Anna Andreussi nella prestigiosa gara monzese di dicembre, coincide proprio con le ultime due prove del Tricolore rally: il Rally di Roma Capitale e il successivo Rally Due Valli (Verona, 14-16 ottobre) decideranno, infatti, il vincitore.

“I trofei sono una grande palestra e rappresentano il naturale passaggio di crescita per i piloti - ha spiegato il nove volte campione italiano Paolo Andreucci -. Gare combattute, con la stessa vettura, in cui tutti non si risparmiano. Noi ed il team guardiamo sempre con attenzione queste sfide, perché è qui che si nascondono i talenti di domani. Sono curioso di vedere chi primeggerà questa stagione, per lui un appuntamento prestigioso. Lo aspettiamo per condividere il nostro box all’autodromo di Monza. Chi correrà da ufficiale al nostro fianco avrà modo di fare un’esperienza inedita e unica. La tuta da pilota ufficiale se da un lato mette molta pressione, dall’altro dà una grande visibilità”.

A confrontarsi, al volante delle Peugeot 208 R2B gommate Pirelli – che vincono ininterrottamente il titolo italiano Junior dalla sua istituzione nel 2014 – saranno i migliori classificati della fase preliminare legata alle gare del Campionato Regionale e gli aventi diritto fra i Top 10 di categoria delle tre principali serie nazionali: Campionato Italiano Rally, Campionato Italiano WRC e International Rally Cup. Hanno acquisito il diritto di partecipare a Peugeot Competition Top 2016 i seguenti piloti (fra parentesi il bonus punti iniziale acquisito nella fase preliminare): Gianluca Tavelli (9), il vincitore del 2014 Simone Giordano (9), Gabriele Catalini (9), Stefano Paronuzzi (9), Marcello Razzini (6), Matteo De Barba (4), Simone Goldoni (4), Nicola Giatti (1).