Il Peugeot Competition Rally 208 è una delle serie più incerte, avvincenti ed emozionanti che si corrono a livello nazionale in questo 2017. Si tratta di un trofeo monomarca in cui al via della stagione era in 22 a darsi battaglia per il titolo, ma adesso a poche tornate dalla fine sono solamente in quattro. Il Rally della Valtellina sarà un appuntamento chiave per determinare chi uscirà vincitore da queste edizione del Peugeot Competition Rally 208. La sfida decisiva si corre fra il parmense Marcello Razzini (77 punti) ed il piacentino Gabriele Cogni (71), che la classifica indica come i grandi favoriti; il toscano Tommaso Ciuffi (45) ed il parmense Marco Leonardi (37) che faranno da determinati outsider. I punti da assegnare sono ancora 48, di cui solamente 33 verranno assegnati in questa tappa. Le regole su scarti e coefficienti danno la possibilità che per decidere il nome del vincitore ci si debba rifare ad un eventuale “spareggio” nel successivo weekend finale (Rally di Bassano o Rally Appennino Reggiano). Senza dimenticare che questi stessi protagonisti avranno un ulteriore stimolo nel potersi aggiudicare nel Rally Coppa Valtellina il titolo di categoria della serie IRC Pirelli ed i relativi premi.

Il Rally Coppa Valtellina si disputerà venerdì 23 Settembre (partenza da Sondrio dalle ore 15.31 con 4 prove speciali in programma) e sabato 24 settembre (con le rimanenti 5 ed arrivo a Sondrio dalle ore 19.21). La Power Stage sarà l’ultima in programma – quella dedicata a Giulio Oberti – che è anche la più lunga del rally con i suoi 28,1 km.

Le parole dei protagonisti

Marcello Razzini, vincitore al Rally del Taro e al Rally del Casentino, partirà con il rango di principale favorito: “Sto vivendo una stagione fantastica in una serie perfetta sotto tutti i punti di vista: un’occasione senza precedenti per un pilota privato ed esaltante per la competitività degli avversari. Arrivo al Valtellina in testa alla classifica ma posso migliorare il mio punteggio ed assicurarmi il titolo solo vincendo oppure attraverso i punti della Power Stage: non sarà facile.”

Gabriele Cogni, primo al Lirenas e con uno scarto “pesante” forzatamente già effettuato: “È un campionato magnifico e di altissimo livello: merito delle scelte di Peugeot e Pirelli. Ho già vinto il Peugeot Competition in passato ma rivincerlo stavolta avrebbe un significato particolare. Cosa mi serve? Tanto semplice quanto impegnativo, visto il valore di Razzini e Ciuffi: vincere rally e Power Stage, dato che anche quest’ultima potrebbe essere decisiva.”

Tommaso Ciuffi, in lizza per il successo stagionale in entrambe le serie di vertice del Peugeot Competition (l’altra è il TOP 208 legata al Campionato Italiano Rally Junior): “Ho partecipato per fare esperienza sull’asfalto perché le gare del IRC Pirelli sono molto formative e gli avversari molto stimolanti. Le mie possibilità di vittoria sono ridotte, ma ho già fatto una importante crescita sull’asfalto e vorrei dimostralo con un successo in Valtellina contro due piloti fortissimi.”