Simone Giordano ha conquistato il Peugeot Competition 2014 al volante della Peugeot 208 R2. Il 27enne di Cuneo si appresta ora ad affrontare da pilota ufficiale del Leone il Monza Rally Show che si svolgerà sul circuito brianzolo 28 al 30 novembre. Giordano, navigato da Diego Sacco, sarà al volante della 207 Super 2000 a fianco dei Campioni Italiani Paolo Andreucci e Anna Andreussi con la loro Peugeot 208 T16. Abbiamo raggiunto Simone on-line e ci siamo fatti raccontare da lui le emozioni di una stagione indimenticabile. Muratore con il padre nella ditta di famiglia, Simone ha iniziato la sua carriera nei rally solo due anni fa.

Come è maturata la decisione di iscriversi al Peugeot Competition?
La mia passione è nata in casa perché già mio padre correva. Quindi ho sempre seguito i rally e si è sempre parlato di macchine e moto a casa mia. Avevo intenzione di correre con la Peugeot 208 R2 e di conseguenza ho deciso di provare a fare il trofeo, un’esperienza che consiglio a tutti. 

Hai confessato che non ti saresti mai aspettato di vincere. Il merito dunque è più tuo o della 208 R2?
Ero al debutto con questa macchina e credevo di dover pagare un po’ nell’apprendistato. Ma c’è stato subito feeling con lei. La macchina è molto facile e veloce, mi ha aiutato a ottenere buoni risultati da subito anche se avevo pochissima esperienza: ho corso solo una decina di gare nella mia vita. Non immaginavo ad inizio anno di poter essere così competitivo. 

C’è qualcuno in particolare a cui vuoi dedicare il tuo successo?
La vittoria del trofeo la dedico a mia mamma che è mancata a marzo ed era la mia tifosa numero uno. Ringrazio mio papà perché mi supporta sempre e un ringraziamento devo farlo anche a Miele racing (azienda di Chiusa Pesio specializzata nella preparazione di motori da competizione, ndr) .

Paolo Andreucci ha vinto il tuo stesso Trofeo nel 1991…25 anni dopo è ancora campione italiano. Cosa pensi di lui?
Lui in Italia è senza dubbio il migliore, un vero professionista…Seguire le sue orme sarà pressoché impossibile ma spero di continuare a divertirmi ancora come lui per molto tempo.

Ora avrai modo di confrontarti con lui al Monza Rally Show. Che sensazioni provi?
Sì, sono contentissimo ed emozionato perché mi troverò a lavorare con la squadra ufficiale di Peugeot, il team Racing Lions pluricampione italiano e con due professionisti come Paolo e Anna.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Non lo so ancora. Sono in cerca di sponsor perchè correre è impegnativo a livello di budget. Mi piacerebbe di nuovo disputare un trofeo o un campionato intero.

Dopo aver corso il Peugeot Competition con la 208 R2, a Monza guiderai la 207 S2000. Cosa ti aspetti?
Come per la 208 R2 anche questa sarà la prima volta. Provare la 207 S2000 rappresenta un’occasione unica. Mi aspetto una gran macchina al top della categoria. Sarà una bella sfida, chi lo avrebbe mai detto.

LEGGI ANCHE

Peugeot Competition 2014: ritorno delle gloriose 106

Peugeot Competition 2014: Cogo “Si può vincere spendendo poco”

Peugeot Competition: Iraldi si racconta “Un sogno il test con Andreucci”

Peugeot Competition 2014: tutti i calendari del trofeo del Leone …

Rally Due Valli 2014: Andreucci show, è ancora campione italiano

Andreucci campione italiano rally: la gloriosa carriera insieme ad Anna

Andreucci-Andreussi coppia vincente, l’intervista di Leonardo.it

Peugeot 208 T16 test drive: l’indomabile Leone di Andreucci

Rallycross Franciacorta 2014: primo sigillo Peugeot

Leonardo.it alla scoperta del mondo Rally con Peugeot

Peugeot Dakar 2015: prime prove di deserto per la 2008 DKR

CITE Pergusa 2014: la Peugeot RCZ-R conquista uno storico podio