Abbiamo avuto il piacere di provare la nuova Peugeot 508 SW a Palma de Maiorca. Cornice d’eccezione per un test drive che ci ha permesso di sentire il mezzo su strade veloci e percorsi pieni di curve e tornanti.

Inutile perdermi nei minimi particolari, già lo abbiamo fatto con precisione quasi maniacale nell’ottimo post griffato da Paolo Sperati. Io mi permetto di sottolineare la lunghezza: 4,828. Con la redazione scherzavamo dicendo che se ci sdraiamo in tre siamo più lunghi di qualche centimetro.

Le dimensioni sono un fattore importante (4,828 m). Trovare posteggio in città come Milano e Roma potrebbe essere impresa ardua se non impossibile. Ma questa è un’auto dal profilo decisamente high (non a caso è molto richiesta per le flotte aziendali). A prescindere dal colore, le linee la rendono particolarmente elegante. La classica vettura da businessman, ma non per forza troppo irrigidito. Un libero professionista dal look casual ci sta a pennello (parere assolutamente personale).

Dentro è praticamente un attico. Comodo il posto di guida. Una poltrona il sedile del passeggero. Un bilocale i sedili posteriori. Inutile dire che nel bagagliaio potete trasportare un intero guardaroba e ancora troverete posto per una borsa.

La guidabilità? Estremamente maneggevole, leggera, dinamica. Con la versione precedente sono stato in Garfagnana, dove le strade sono anche più impervie di quelle che abbiamo attraversato in terra spagnola, ma non ho mai avuto problemi. Il primo commento che ho fatto a un amico rende l’idea: “E’ un pullman, ma vai via liscio come con uno scooterone”.

Adoro il cambio tradizionale, ma da qualche tempo sono tra gli amanti di quello automatico. Sulla 508 calza a pennello, inoltre le leve al volante danno un tocco aggressivo decisamente affascinante.

Insomma, io la comprerei domattina. Certo, il prezzo è “importante”. Si va dai 30mila euro della versione Active (1.6 THP 165 CV S&S) fino a sforare i 40mila euro della versione GT con motore 2.0 BlueHDi 120 180 CV EAT6. E’ un investimento, ma se potete permettervi il sacrificio, questa è un’auto che non vi tradisce. Una garanzia dal punto di vista estetico e qualitativo. Avete famiglia? Qui potete permettere a vostra moglie di traslocare anche per un weekend. Non avrete problemi di bagagli troppo ingombranti, mai. Siete single? Sci o tavola da surf e via senza una meta specifica. Lo ripeto, tra le auto di questa categoria è la mia preferita. Credo si intuisca. Ora però dovete andare a provarla. Così dopo mi raccontate la vostra. Ciao.