La Peugeot 508 RXH è diventata la prima vettura ibrida ad entrare a far parte del parco auto della Polizia di Stato. Peugeot Italia ha, infatti, consegnato alla Polizia Stradale una della sue auto più apprezzate per agevolarla nei suoi compiti istituzionali: sorveglianza della viabilità e della sicurezza degli automobilisti. La donazione dell’auto, che sorveglierà inizialmente il Grande Raccordo Anulare di Roma, è un esempio della fattiva collaborazione di un’azienda privata che mette a disposizione gratuitamente della collettività, rappresentata dalla Polizia Stradale, la sua tecnologia più avanzata per consentirle di lavorare con maggior comodità, minor consumo e producendo minori emissioni inquinanti.

Verniciata nel classico azzuro-medio e dotata di una barra multifunzioni sul tetto, che accorpa tutti i dispositivi elettroacustici in dotazione, la 508 RXH ‘Stradale’ offre agli agenti a bordo il livello di comfort e di sicurezza tipico dell’ammiraglia francese. La polivalenza dell’esclusiva tecnologia HYbrid4 mette a disposizione una modalità ZEV in cui la motricità è affidata al solo motore elettrico (27 kW/37 CV); una modalità 4×4, data dalla combinazione tra il motore elettrico e il propulsore diesel (2.0 HDi FAP® da 120 kW/163 CV) che permette di ottenere la trazione integrale; una modalità sport con 200 cavalli complessivi da utilizzare, ad esempio, negli inseguimenti.

Ma soprattutto la nuova auto della Polizia Stradale potrà circolare in città silenziosamente e senza emissioni allo scarico e, in caso di necessità, potrà usare la modalità 4×4, muoversi con sicurezza su fondi a scarsa aderenza o sulla neve.

LEGGI ANCHE

Peugeot 508 RXH: ibrida diesel per lo sciatore Max Blardone

Peugeot 508 RXH Castagna: tradizione e innovazione eco-chic

Leonardo.it intervista Paolo Andreucci e Anna Andreussi

Peugeot alla Dakar: il Leone tornerà a ruggire dopo 25 anni

Peugeot Citroën: compromesso storico tra Francia e Cina

Nuova Peugeot 308 SW: la Station Wagon al Salone di Ginevra