Peugeot 308 Racing Cup è nata da poco, ma è già una stella. Questa vettura del Leone non brilla solamente in pista, ma anche in salita nelle gare di specialità. Recentemente ha partecipato al Campionato Italiano Velocità Montagna ed ha stupito tutti quanti per l’efficacia mostrata sui tornanti delle strade umbre. Nonostante in questa occasione la Peugeot 308 Racing Cup fosse all’esordio assoluto.

Peugeot 308 Racing Cup, grande successo

La premesse è stata spiegata, la Peugeot 308 Racing Cup era all’esordio assoluto in questa competizione, ma ha strabiliato tutti quanti. Al Trofeo Luigi Fagioli, del 18-20 agosto, 4.150 metri da Gubbio a Madonna della Cima, la vettura preparata dal team Arduini Corse e guidata da Emiliano Perucca Orfei, non solo ha vinto la classe riservata alle vetture di cilindrata 1.6 turbo benzina ma, in entrambe le salite in cui si è articolata la gara, ha conquistato il secondo gradino della classifica assoluta E1. Un successo strabiliante che dimostra ancora una volta la bontà di questo progetto.

Le modifiche per correre in salita

Per adattare una vettura da pista come la Peugeot 308 Racing Cup alle peculiarità della salita sono state introdotte delle sostanziali modifiche come: un fondo piatto ed un nuovo estrattore dell’aria inferiore, per affinare ulteriormente l’aerodinamica. È stato rivisto anche il set-up e sono stato utilizzati pneumatici Pirelli ultra-soft, dalla spalla più bassa, il che ha consentito di accorciare i rapporti del cambio. Questo successo è stato emozionante e inatteso, una bella sorpresa per gli uomini di Peugeot che hanno vinto al primo tentativo.