Peugeot 301 si rinnova. La berlina di segmento B riservata ad alcuni selezionati mercati internazionali, tra cui quello turco e di altri paesi emergenti, subisce un restyling in termini di design e offre nuove motorizzazioni.

La cinque posti, venduta in 360.000 dal 2012, mantiene la capacità di carico e l’abitabilità della versione precedente: il passo di 2,65 metri si somma a un bagagliaio da record per la categoria, con 640 litri ampliabili abbattendo il divano posteriore. A livello di estetica presenta i nuovi stilemi tipici delle nuove auto Peugeot, come la griglia anteriore verticale, i fari e i gruppi ottici con tecnologia full LED. Rinnovato l’abitacolo, disegnato intorno al nuovo display da 7″ che ospita la funzione Mirror Screen per l’integrazione degli smartphone grazie a MirrorLink, Android Auto ed Apple Carplay. Disponibili anche retrocamera e sistema di navigazione TomTom 3D.

Si aggiornano anche i motori, con la nuova normativa Euro 6: la versione d’ingresso è il tre cilindri Puretech 1.2 da 82 CV che affianca il 1.6 VTI da 115 CV, disponibile con cambio manuale a cinque marce o col cambio automatico Eat6. Inoltre è possibile scegliere il 1.6 HDi da 92 CV e il BlueHDi da 100 CV. Tra gli equipaggiamenti relativi a sicurezza e assistenza alla guida non mancano oltre a ABS ed ESP anche airbag frontali e laterali, sensori di pressione pneumatici e di parcheggio, cruise control e retrocamera posteriore.

La Peugeot 301 sarà prodotto nello stabilimento spagnolo di Vigo e sarà sul mercato dal 2017. Prezzi ancora da definire.