Arrivano soddisfazioni in casa Peugeot dopo la 25 Ore di Magione, gara di consumo e durata per auto di serie e quest’anno partner del Perugia Green Days, festival dedicato al risparmio energetico e al rispetto ambientale. Al contrario delle sei precedenti che si concludevano con una classifica assoluta, l’edizione che si è disputa nel week-end scorso prevedeva più graduatorie in funzione dei diversi generi di alimentazione (benzina, gasolio, gpl, metano, bifuel, ibride, ibrido plugin, elettriche), ognuno dei quali poi suddiviso in sei sottoclassi in base alla lunghezza della vettura iscritta.

Le prime 12 ore di gara si sono svolte sulle strade che costeggiano il lago Trasimeno e aperte al traffico mentre le
restanti 13 sono andate in scena nell’Autodromo dell’Umbria, in una vera e propria full-immersion notturna. La 3008 HYbrid4 portata in gara dal team Panoramauto-Mondadori ha dominato la classifica riservata alle vetture ibride, concludendo le 25 ore di competizione alla media di 53,887 km/h con una percorrenza record di 20,97 km/litro.

Il risultato conseguito dalla 3008 HYbrid4 è frutto del progetto che ha unito per la prima volta al mondo il motore turbodiesel con un propulsore elettrico, utilizzato anche per ottenere la trazione sulle quattro ruote. Proprio la pulizia allo scarico ha consentito alla seconda rappresentante del Leone, una 208 1.6 8V e-HDi 115 CV FAP Stop&Start, di sfiorare la vittoria nella classifica compilata secondo la CO 2 emessa durante la corsa.