In occasione del Goodwood Festival of Speed, si alza il velo sulla 208 GTi 30th Anniversary. Esattamente tre decenni dopo la 205 GTi, Peugeot decide di reinterpretare il mito in una versione più radicale della sportiva 208 GTi. La promessa di sensazioni di guida più intense è ben riposta nel nuovo propulsore 1.6 THP, in linea con la norma Euro6 con emissione di CO2 limitate a 125g/km: il motore è dotato del sistema Stop & Start mentre la coppia massima è stata portata a 300 Nm e la potenza sale a 208 CV (più 8 cavalli e 25 Nm rispetto alla 208 GTi). La potenza e la coppia sono trasmesse alle ruote attraverso il cambio manuale a 6 marce, dotato di una rapportatura specifica, e a un differenziale a slittamento limitato Torsen – entrambi derivati dalla RCZ R - che permettono di sfruttarne tutto il potenziale.

Il temperamento sportivo ed esclusivo viene evidenziato da un assetto ribassato di 10 mm, da carreggiate allargate di 22 mm nell’anteriore e di 16 mm nel posteriore e da grandi ruote in evidenza che puntano a conferire una posizione più incollata alla strada. Nel frontale lo vediamo nella guarnizione che circonda la calandra, le modanature dei fendinebbia e i gusci dei retrovisori. Le ruote inedite da 18″ montano pneumatici Michelin Pilot Super Sport che ospitano cerchi nero opaco. Di livello l’impianto frenante con dischi anteriori di 323 mm di diametro e di 28 mm di spessore abbinati a pinze Brembo fisse a quattro pistoncini. Interventi che consentono alla Peugeot 208 GTi 30th anniversary di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi (tre decimi in meno alla normale GTi) e di raggiungere i 1000 m con partenza da fermo in 26,5 secondi.

Nel posteriore, lo scarico termina con un doppio terminale cromato dalla forma arrotondata, che definisce la sonorità del nuovo motore abbinato ad un impianto di scarico rilavorato. I colori identitari di quest’universo sportivo sono il rosso e il nero: il frontale rivestito di un tessuto nero testurizzato entra in contrasto con un rosso lacca inedito nella parte posteriore. Le due tinte sono delimitate da un taglio netto obliquo, introdotto dal concept Onyx e reinterpretato sulle concept car 308 R Concept ed Exalt. La vettura sarà disponibile anche nelle tonalità alto di gamma Bianco Perla Madreperlato e Rosso Rubino, colori storici delle GTi.

L’abitacolo presenta sedili sportivi rivestiti con un mix esclusivo di materiali, prevalentemente Alcantara abbinata a TEP, riproponendo il contrasto dei colori esterni mentre una targa numerata con la menzione ’208 GTi 30th’ è posizionata sulla plafoniera per completare la firma esclusiva di quest’edizione anniversario. Ricalibrati sistemi di assistenza alla guida come ESP e antipattinamento per essere meno intrusivi nella guida, per liberare motricità e permettere al Torsen di lavorare. Il volante ridotto mira a facilitare la guida del veicolo e ad aumentare le sensazioni di guida con un quadro strumenti in posizione alta e orientato verso lo sguardo del guidatore. Abbinato a nuove leggi di ammortizzazione e di rigidità delle molle, e a una centratura della barra antirollio più arretrata, lo sterzo punta ad assicurare maggiore precisione e agilità. La Peugeot 208 GTi 30th Anniversary sarà presentata al pubblico al prossimo Salone di Parigi e la sua commercializzazione inizierà in novembre 2014.

LEGGI ANCHE

Peugeot 108: il test drive di Leonardo.it

Tutti i Test Drive di Leonardo.it