La Peugeot 205 fomenta varie discussioni, complici le parecchie versioni rese disponibili sul mercato, inclusa la GTI, berlina compatta che nella sua sportività ha elevato lo status di una già eccellente utilitaria.

PERSONALITA’ ESTROVERSA – Il modello accompagna la linea classica, progettata in sostituzione della 104, e come essa sfrutta il Computer-Aided Design, tecnologia informatica tramite la quale sono realizzabili disegni molto precisi in breve tempo. Svelata il 1° marzo 1984 durante il Salone di Ginevra, oltre a un prezzo basso si differenzia per essere una tre porte. Le larghe modanature con inserto rosso contribuiscono a renderla appariscente così come lo spoiler anteriore coi fari a lunga portata integrati, lo specchietto affusolato e i cerchi in lega. Eccentrici gli interni con la moquette rosa. L’apertura dei posteriori avviene a compasso e il piccolo volante, con al centro “GTI” in rosso accanto al Leone, aggiunge brio.

PRECURSORE DEI VEICOLI ECOSOSTENIBILI - Motore da 105 CV, nel 1986 esce la meno inquinante “Verde”. L’introduzione della benzina priva di piombo induce la casa a sperimentare e commercializzare il sistema Pulsar, in grado di produrre una combustione aggiuntiva che abbassa il livello sia dell’Ossido di Carbonio che degli idrocarburi incombusti. Lo stesso periodo prevede inoltre l’uscita della variante con 10 cavalli in più, ottenuti attraverso apposito modifica diametro e alzata valvole. Il volante, passato da due a tre razze (ricoperto di cuoio nero), fa parte assieme ai nuovi gruppi ottici posteriori e di posizione anteriore bianchi delle principali novità estetiche apportate più avanti. Aggiunti fra gli accessori l’antibloccaggio delle ruote “ABR” e l’aria condizionata, la versione da 1.9 litri fa intanto il suo corso coi suoi 130 CV e consumi invariati, obiettivo conseguito grazie all’aumento della cilindrata e all’iniezione elettronica Bosch LE 2 Jetronic. Potenze ridotte in seguito all’introduzione del catalizzatore.

LE MIGLIORI RARITA’ - Edizione speciale la “Griffe”, prodotta in soli 3000 esemplari nel 1991, riconoscibile dagli esterni verdi. Caratteristici i vetri elettrici anteriori che consentono la chiusura dopo che il contatto è stato tolto come gli specchietti di cortesia nelle alette parasole, illuminati da due piccole plafoniere. In tiratura limitata la stessa Plus, ordinabile solamente nella colorazione “Verde Sorrento”. Un prestigio all’epoca la gamma base, dotata di aria condizionata e sedili rivestiti in pelle.