Scegliere il nome di un’auto è compito arduo. In pochi caratteri bisogna sintetizzare la sua natura e incuriosire i guidatori. Peugeot 205, grazie al sacré numero, ha centrato pienamente lo scopo, lungamente rimasto il veicolo con cui il “Leone” ha registrato il maggior numero di vendite, andate oltre ai cinque milioni di esemplari.

LAVORO CORALE – Determinati a sostituire la 104, gli investitori avviano il progetto “M24” durante il 1977. L’obiettivo è creare un modello estremamente versatile e affidabile, leggermente più grande in modo da favorirne la praticità. Abitabilità e capacità di carico eccellenti che non sminuiscono il look, realizzato dal Centro Stile sui suggerimenti di Pininfarina. Tecnologia all’avanguardia il Computer Aided-Design che la casa francese comincia a utilizzare proprio attirata dalla possibilità di creare disegni molto precisi in breve tempo. La parte meccanica passa a un altro team, incaricato di alleggerire il telaio, oltre che consono a presentare massimo comfort e grip supersonico.

ANCORA DI SALVEZZA - Il periodo vissuto da PSA non è nel frattempo particolarmente sereno dato che gli insuccessi commerciali accumulati impongono un veloce cambio di rotta. Nessun passo falso viene concesso alla berlina e pertanto la carrozzeria viene resa decisamente resistente alla corrosione. La zincatura coinvolge la prevalenza dei lamierati e alcuni componenti risultano fatti in plastica. Apportata robustezza, il primo prototipo giunge nel 1981, sottoposto ad altre operazioni di affinamento e modernizzazione quali i gruppi ottici anteriori, a forma trapezoidale.

L’INGRESSO SUL MERCATO - Fase delicatissima, i test definitivi prevedono condizioni ambientali ed atmosferiche estreme. Prestata notevole premura verso la solidità in ogni circostanza, arrivano i verdetti auspicati e qui iniziano i dubbi su come chiamare questo gioiello a quattro ruote. Pensato all’appellativo di 105 per rimarcarne il legame assieme alla rispettiva antenata, i piani cambiano in corsa e dal debutto avvenuto nel gennaio 1983 diventa 205, ad affermare la rottura dei soliti schemi. Avviata la produzione il 24 febbraio, il novembre successivo sbarca finalmente in Italia.