Le trattative per tenere Vitaly Petrov ancora nella classe regina sembra si siano interrotte perché secondo la sua manager, arrivati a questo punto, è necessario farsi prima i conti in tasca per capire se può essere un’attività remunerativa. 

Vitaly Petrov ha già vissuto un momento come questo l’anno scorso, quando soltanto con una zampata finale è riuscito ad assicurarsi la monoposto della Caterham beffando Trulli. Anche l’anno scorso, dunque, il russo rischiava di abbandonarsi ad un anno sabbatico.

Adesso le condizioni sembrano cambiate e secondo la manager Oksana Kosachenko, c’erano diversi team interessati a questo sportivo. Peccato che l’attività automobilistica non sia risultata così remunerativa come si pensava.

Petrov, adesso, potrebbe davvero lasciare la Formula 1. La Kosachenko dichiara:

Se non ci sono soldi, allora non ci sarà nessun pilota .Abbiamo sospeso le trattative per ora. Abbiamo bisogno di tempo per consolidare tutte le nostre possibilità finanziarie e capire se ha senso continuare o meno con le trattative.

La verità è anche che in Russia è molto difficile promuovere un atleta e se poi quest’atleta è un pilota di formula 1, l’impresa è ancora più complicata. Gli sponsor che l’hanno sostenuto l’anno scorso non hanno trovato il Circus remunerativo come pensavano e quindi hanno deciso di abbandonare il pilota.