La Williams è una delle squadre più interessanti del Circus ed è riuscita ad accaparrarsi per la stagione anche uno dei piloti più talentuosi della Formula 1, uno di quelli che ha talento e può contare anche su un bello sponsor. La squadra non poteva sperare in una fortuna maggiore. 

La Williams fino a questo momento si è distinta per i progressi fatti e per i risultati ottenuti. Senna, per esempio, è spesso riuscito ad andare a punti anche se poi non si è mai dimostrato in grado di competere con i migliori. Forse per il suo stile di guida, completamente diverso da quello del compagno di squadra.

Maldonado in effetti è un vero cannibale. Riporta alla memoria il primo Hamilton: aggressivo. E’ già stato protagonista di qualche squalifica in questi gran premi ed ora, a Spa, si è fatto penalizzare di tre posizioni. Sembra infatti che abbia ostacolato la Force India di Hulkenberg durante la Q1.

La manovra, prima passata in osservata ai giudici, è finita in un’inchiesta che ha determinato la squalifica. Eppure il fatto che abbia perso tre posizioni sulla griglia, invece delle “classiche” cinque, fa temere i più maliziosi che ci sia qualcosa che non va.

Maldonado, infatti, va a posizionarsi proprio alle spalle di Alonso e prima di Hamilton. Un tappo?