Perez è stato grandioso nel gran premio di Monza. Basta pensare al fatto che le telecamere, per diversi minuti, hanno seguito la sua progressione disinteressandosi della testa della corsa. Il messicano della Sauber, in effetti, è risalito dalla 12esima alla seconda posizione. 

Il fatto che Perez sia stato grandioso a Monza, non vuol dire che il messicano sia più vicino alla Ferrari. Ogni volta che Perez fa il diavolo in pista ottenendo risultati soddisfacenti per lui e per la squadra, allora si torna a parlare del suo futuro nel Circus.

Senza per altro considerare la rinascita di Felipe Massa che un po’ tardivamente ha dimostrato di ricordare ancora come si guida. Certo, non è una guida spettacolare, di quelle che vorresti vedere a tutti i costi, però con un terzo piazzamento in qualifica e un quarto posto in dirittura d’arrivo, sicuramente il brasiliano sta difendendo la sua poltrona.

Per la prossima stagione è ancora tutto da definire. Di certo c’è che Perez ha messo in fila le Rosse di Maranello e forse, con un po’ di fortuna e qualche giro in più, stavolta avrebbe addirittura potuto vincerlo il gran premio. Un ringraziamento particolare a chi ha studiato la strategia-pneumatici. Stavolta è andato davvero tutto liscio.