Misano sarà un gran premio cruciale in ottica iridata. Il pilota che arriva con il maggior vantaggio sugli avversari è sicuramente Lorenzo, matematicamente alla guida della classifica mondiale. In parte al sicuro dagli attacchi di Stoner, adesso deve difendersi da Pedrosa. 

Rossi ha problemi evidenti con la Ducati, tanto che dall’anno prossimo farà parte del team Yamaha, ma questo non gli impedisce di essere uno dei piloti più attesi del fine settimana di Misano. Il fatto è che il pilota di Tavullia ci tiene a far bene sul circuito che adesso è intitolato a Sic. 

Un amico che va onorato con una gara ad alti livelli. Ci riuscirà?

Sicuramente non è il solo a voler far bene, anche Lorenzo, infatti, ricorda con affetto un suo grande avversario e sa di doversi difendere da un Pedrosa scatenato. Ed arriviamo al nuovo alter ego di Lorenzo.

Dani è pronto per fare la sua terza gara perfetta. Se la moto lo assisterà e se il tempo sarà clemente, anche la Repsol Honda potrà dire la sua a Misano. Ecco cosa dice Pedrosa in proposito:

Le ultime due gare sono state perfette per noi e sono felice. Dobbiamo continuare a lavorare in questa maniera e provare a correre per vincere ancora. L’importante è rimanere sempre concentrati. Ad Aragon abbiamo trovato qualcosa per il grip che vedremo se utilizzare o meno. E’ bello sapere che lui era di qui e che tutti i tifosi e la famiglia sono qui. E’ una piccola consolazione per la sua grande perdita. Come quella di Tomizawa del resto.