La Honda ci tiene a far bene nel circuito che le appartiene e i risultati delle prove libere dimostrano l’impegno della squadra per il raggiungimento di questo risultato.Dani Pedrosa neo 26enne ha corso più veloce di tutti durante la seconda sessione di prove libere del MotoGP di Motegi.

Ma la cosa bella è che sono proprio quattro moto Honda ad essersi accaparrate i primi quattro posti della classifica “provvisoria”.

Pedrosa è stato il primo delle prove libere ed è stato anche il primo pilota a sfondare il muro del 1’47’’. Con la sua performance ha migliorato anche le prestazioni del compagno di squadra, Andrea Dovizioso, che l’anno scorso aveva ottenuto a Motegi una pole molto importante.

Nei 15 giri percorsi, ben 5 volte Pedrosa è sceso anche sotto la soglia del minuto e quarantasette secondi.

Giro dopo giro a Dani si sono fatti sotto anche i compagni di squadra. Casey Stoner, il campione iridato in carico, è stato secondo nelle prove libere con soli 54 millesimi di secondo di scarto da Pedrosa.

Il terzo tempo ad un altro Honda, Andrea Dovizioso che così ha concluso il podio arancione e nero.

A 398 millesimi di secondo si è piazzato Marco Simoncelli con la sua Honda ufficiale, rimediando la quarta piazza.