Non c’è appassionato di auto che non ricorda il salone di Torino, un appuntamento imperdibile e carico di novità che riusciva a contraddistinguere un periodo florido dell’automobilismo. Ebbene, ora il prestigioso palcoscenico piemontese è tornato a far parlare di se per un’iniziativa decisamente interessante: “Parco Valentino Salone & Gran Premio”.

In pratica, si tratta di un’esposizione a cielo aperto che, complice il bel tempo, dall’11 al 14 giugno ha ricevuto la visita di ben 300 mila visitatori. Un successo vero e proprio, dove sono state esposte tutte le ultime novità di ben 25 case automobilistiche.

Ma non è tutto, c’è stato spazio anche per 350 vetture straordinarie, tra auto da competizione e supercar prestate alla platea da facoltosi collezionisti. Modelli caratteristici che hanno offerto uno spettacolo unico nella loro marcia trionfale che le ha condotte, rombanti, fino alla prestigiosa location delle Reggia di Venaria.

Andrea Levy, presidente e ideatore della manifestazione, ha affermato: per me è un momento molto importante che condivido con coloro che hanno creduto e aderito con entusiasmo a questa iniziativa. Per l’edizione del 2016, nello spirito di continuare la collaborazione con tutti, chiederò ad ognuno osservazioni e suggerimenti: la renderemo ancora più ricca e competitiva.

Dunque, un vero e proprio trionfo, che ha riportato Torino al centro della scena automobilistica, rispolverando recenti suggestioni, e alimentando un certo ottimismo per il futuro. Quindi, ci sono tutti i presupposti affinché questa manifestazione si ripeta e diventi ancora più ricca per avere un’ulteriore risonanza.

Certo, sono lontani i tempi in cui il salone di Torino teneva a battesimo delle vere e proprie novità, ma bisogna adeguarsi al momento, e questa formula è sicuramente la più adatta per distinguersi ed esercitare quel fascino in grado conquistare i favori del pubblico attraverso argomenti che non riguardino solamente gli ultimi modelli in circolazione.

Dunque, attendiamo i futuri sviluppi, per vedere quali scelte compiranno gli organizzatori al Parco Valentino per rimanere sulla cresta dell’onda mediatica.