Dare delle pagelle alle performance dei piloti in gara è sempre molto facile: basta mescolare il risultato ottenuto in pista con il carattere espresso alla guida.

Molto più difficile è stilare una valutazione sulla base delle dichiarazioni d’intenti, per questo prima della gara, proviamo a mescolare il giudizio sui piloti con la loro posizione nel mondiale.

Che cosa abbiamo intenzione di fare? In pratica vogliamo stilare una pagella dei piloti che tenga conto sia delle dichiarazioni d’intenti in relazione alla gara di Brno, sia della posizione occupata nella classifica mondiale, sia dei risultati ottenuti sugli ultimi circuiti.

Parliamo per prima cosa di Stoner, Lorenzo e Dovizioso che nelle prossime gare lotteranno per i piazzamenti utili alla classifica iridata.

Casey Stoner è stato di sicuro agevolato dal passaggio di Valentino Rossi alla Ducati. Ha avuto in eredità la moto più veloce e con il suo talento l’australiano la sta facendo girare a tutta.

Eppure non sembra ancora arrivato al giro di boa, non sembra aver perso la grinta del primo periodo. Non si sente sicuro del primato ed è deciso a lottare sempre e comunque. Per questo prima dell’appuntamento in Repubblica Ceca, ci sentiamo di dargli un bel 9 e mezzo.

Il secondo in lista per il titolo iridato è il pilota spagnolo Jorge Lorenzo che sembra non voler cedere nemmeno un po’ di terreno ai suoi avversari e difendere con le unghie e con i denti il titolo conquistato l’anno scorso.

I suoi attacchi sono graffianti e per lo spettacolo che ho promesso ai fan radunati a Brno, vogliamo dargli un 9 pieno.

Andrea Dovizioso è il primo degli italiani, il più battagliero, quello che non ci sta ad adagiarsi in critiche e teatrini. Il suo obiettivo è esprimere il massimo in gara.

Non si dà per vinto, vede ancora a portata di mano il titolo iridato e cercherà di acciuffarlo fino all’ultimo giro. Per questo ci sentiamo di promuoverlo con un 8. Ha grandi margini di miglioramento.