Il Moto GP di Laguna Seca doveva consegnare alla storia Dani Pedrosa che, stando alle previsioni degli scommettitori, può essere considerato il vero terzo incomodo nella lotta al titolo iridato. Invece sul podio sono finiti Stoner, Lorenzo e soltanto terzo Pedrosa.

Partendo dalle loro performance proviamo ad attribuire delle votazioni a questi piloti che nel bene e nel male hanno animato la trasferta americana del Moto GP. Senz’altro il primo da guardare è Stoner che oltre a vincere, ha lottato per il suo meritatissimo primo posto.

Casey è stato il protagonista di un sorpasso all’esterno da antologia. A fare le spese del suo equilibrio è stato Lorenzo. Lo spagnolo della Yamaha, nonostante gli ottimi risultati delle prove libere, ha dovuto cedere il passo ad uno Stoner scatenato. Questo ha prima superato all’esterno il “porfuera”, alla velocità di circa 280 km orari, per poi entrare nella curva a sinistra con la moto già piegata per una staccata memorabile.

Per tutti questi motivi si può dare un 10 e lode a Stoner che ha fatto una gara perfetta nella tecnica e nel carattere. Lorenzo invece merita un 9 d’incoraggiamento, visto che ha rimediato anche una bella caduta nelle sessioni libere.

Pedrosa era il grande atteso. Non ha ancora ritrovato la forma che aveva prima dell’incidente ma in due gare è salito due volte sul podio. A Laguna Seca si è dovuto accontentare del gradino più basso, ma gli si può comunque conferire un otto pieno.