Nel gran premio di Corea sicuramente il fatto più emblematico è stato il tonfo di Alonso che si è aggiudicato sì la terza posizione, ma Vettel, vincendo, gli ha soffiato il primato iridato. E Webber? In fondo in Corea è stata una doppietta Red Bull. Vediamo le pagelle. 

Sebastian Vettel è stato il matador si Corea e in un mese si è aggiudicato ben tre gare: ha vinto a Singapore, in Giappone ed ora anche nel terzo appuntamento asiatico. Forse gli fa bene l’aria orientale o forse è soltanto sostenuto da una monoposto di nuovo imbattibile.

Fatto sta che al traguardo scatta in testa e poi mantiene il prima in corsa fino alla fine. I fan delle altre scuderia, adesso, iniziano a preoccuparsi della resurrezione Red Bull. 1o e lode per Seb.

Un 10 pieno dobbiamo darlo anche a Webber che oltre a fare da tappo tra il compagno di squadra e gli inseguitori, dimostra di saper mettere  a frutto le specifiche tecniche della sua macchina. Ha resistito alla pressione di Alonso ed è stato l’alfiere di Vettel. Il voto va alla prestazione e alla lealtà.

Alonso, invece, ottiene il nono podio stagionale ma perde la testa del mondiale. Sembra gli sia mancato il solito guizzo. Non riesce proprio a trovare il ritmo, non impensierisce Webber e a stento non rischia di farsi passare da Massa. Soltanto 6: Nando, sei troppo disorientato.