La gara in Bahrain è stata in forse fino all’ultima settimana e per questo si è generato un clima d’attesa incredibile sulla gara vinta alla fine da Sebastian Vettel. Il tedesco ritrovato della Red Bull ha recuperato la forma e la velocità conquistando pole e podio. Se qualcuno aveva dei dubbi sulla spettacolarità della gara in Bahrain, adesso avrà sicuramente modo di ricredersi. Il clima politico-sociale, ma anche le condizioni meteo, hanno saputo rendere più piccante la competizione.

A vincere è stato Sebastian Vettel che non ha dovuto far altro che resistere agli attacchi degli inseguitori. Ha saputo tenere duro anche quando Raikkonnen ha provato a superarlo. La RB8 si è dimostrata più forte. Il giro veloce fatto il sabato aveva fatto presagire la vittoria del campione del mondo. Webber è arrivato quarto e questo fa pensare che Vettel, al di là della vettura, abbia dovuto guidare come soltanto lui sa fare. Dieci e lode.

Raikkonen non è da meno, dieci e lode anche per lui che aveva dichiarato di voler vincere in Bahrain, come ai vecchi tempi. Poi è arrivato soltanto secondo ma ha saputo tirare fuori il coniglio dal cilindro. E’ partito in undicesima posizione e dopo una gran rimonta ha dovuto soccombere soltanto al Kaiser.

Grosjean è arrivato terzo, ha guidato con intelligenza e maturità, dimostrando di essere un unicum tra i giovani ma di avere anche un’ottima squadra alle spalle. Ha sfruttato a pieno le potenzialità della Lotus e per la concretezza merita almeno un 9.