A Silverstone abbiamo assistito ad una gara molto entusiasmante, in cui ad un cinico Lorenzo si è opposta una versione opaca del campione uscente: Casey Stoner. Ma chi sono gli altri protagonisti della giornata? Abbiamo provato a fare le pagelle dei “diretti inseguitori”. 

Lorenzo è da 10, da almeno tre motogp, mentre Stoner è davvero sottotono. In casa Honda ne potrebbe approfittare Pedrosa ma sembra che Dani, arrivato al dunque, getti la spugna.

Nell’intervista a bordo pista ha detto di essersi lasciato andare negli ultimi tre giri e quando poi si è ripreso, provando ad attaccare, ha capito di non avere abbastanza energie per insidiare il secondo posto del compagno di squadra. Alla fine sul podio ci è salito e sicuramente ha mostrato più grinta di Stoner, peccato che ci troviamo a ripetere: “sarà per un’altra volta”. Sei e mezzo!

E’ partito il pole position Alvaro Bautista ma poi si è lasciato sorpassare da ben tre avversari. Di certo non avrebbe potuto fare niente contro Lorenzo e Stoner ma magari qualche secondo a Pedrosa poteva rosicchiarlo. Gli diamo lo stesso un sette perché ha dimostrato personalità.

Dietro Bautista, sulla griglia di partenza c’era Ben Spies che alla fine ha concluso la gara quinto, ma solo perché non c’erano ancora abbastanza giri per consentire a Crutchlow di superare anche lui. Un bel 5 come la postazione guadagnata.