Il motomondiale è approdato nella scorsa settimana in Giappone e ancora una volta sono state rimescolate le carte in tavola per quel che riguarda la classifica mondiale. A vincere, infatti, è stato Pedrosa. Ci si aspettava qualcosa in più da Stoner ma alla fine secondo è Lorenzo e terzo Bautista

Il primo posto sul podio di Motegi spetta a Daniel Pedrosa che si aggiudica, non senza difficoltà, una gara molto complessa. Gli spettatori, prevalentemente annoiati dall’andamento della gara, si sono consolati vedendo quel che è successo nella classifica iridata.

Fatta questa premessa è necessario attribuire un voto a Pedrosa e non può che essere il massimo dei voti visto che di è dimostrato il pilota più attento e in forma di tutto il campionato. Ha saputo conquistare la testa della gara con intelligenza ed abilità e poi è diventato imprendibile.

Pedrosa è da 10 e lode ed incassa anche il 50esimo successo in carriera.

Al secondo posto non poteva che esserci il leader iridato: Lorenzo. La sua è una gara opaca. Certo la moto lo sostiene ma non brilla e alla fine deve arrendersi a parole e nei fatti al predominio della Honda. Per lui non andiamo oltre il nove e mezzo.

Dieci, invece, è il voto per Bautista che è sicuramente fortunato, ma è anche autore di una rimonta eccezionale e di un ultimo attacco a Dovizioso da manuale del motociclismo.