Il metodo più rapido e comodo per pagare il bollo auto è certamente il versamento online. Non è però disponibile per tutti. Infatti da quando, nel 1999, la competenza della tassa automobilistica sulla proprietà è stata trasferita alle regioni, ogni ente si è organizzato in modo autonomo. Per i residenti di sette regioni (Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana e Umbria) e due province autonome (Bolzano e Trento) esiste una convenzione con l’Aci, per cui si può usare il servizio Bollonet. La commissione per chi non è socio è pari all’1,2% della tassa da pagare più 1,87 euro. E’ sufficiente inserire il numero di targa e seguire le indicazioni. Il pagamento avviene con carta di credito.

Ci sono anche altre possibilità, ma sono diverse per ciascuna regione. Generalmente l’ente ha una convenzione con alcune banche, per cui è possibile usare il proprio sistema d’internet banking. La Lombardia consente di pagare anche direttamente dal suo portale tributi, a cui si accede tramite la carta servizi. Anche il Veneto ha attivato il pagamento sul portale regionale. Il Piemonte e il Molise hanno una convenzione con Poste italiane.

Per i residenti delle altre regioni è necessario il pagamento “fisico”, oppure va consultato il servizio internet banking della propria banca.

photo credit: sciondriver via photopin cc