Dopo la “débacle” in Repubblica Ceca, poiché per uno come Marc Marquez qualsiasi piazzamento che non corrisponda al primo, non è un buon piazzamento e probabilmente non è neanche un piazzamento, a Silverstone lo si attendeva un po’ al varco, una sorta di prova del nove per un pilota che dopo aver vinto dieci tappe consecutive del Motomondiale non ha davvero bisogno di dimostrare (più) nulla. Ma Marquez, come nel weekend di qualifica, questo varco lo oltrepassa d’autorità, continuando a correre e a vincere (QUI IL LIVE DELLA GARA). E così dopo una gara all’arma bianca contro il rivale connazionale Jorge Lorenzo, che ha dato davvero tutto spremendo oltre ogni limite la sua Yamaha M1, conquista l’undicesima vittoria stagionale e mette a tacere qualsiasi fantasiosa ipotesi sulla presunta riapertura del campionato di MotoGP. Una Silverstone comunque appassionante anche in “retrovia” dove un ritrovato Valentino Rossi mettendo le briglie all’altra M1, riusciva a domare anche Pedrosa e Dovizioso, pericolosamente agguerriti in pista, rispettivamente quarto e quinto. Buona anche la gara di Aleix Espargaro, lontano dalle posizioni che contano ma veloce e preciso. Peccato invece per il sempre generoso Iannone che sul finale di gara paga pegno a Bradl e timbra il cartellino all’ottavo posto

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 173.2 40’51.835
2 20 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 173.2 +0.732
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 172.6 +8.519
4 13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 172.6 +8.694
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 172.6 +9.238
6 10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 171.5 +24.746
7 9 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 171.3 +26.717
8 8 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 171.3 +26.910
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 170.9 +33.455
10 6 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 170.5 +39.094
11 5 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 170.4 +40.255
12 4 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 170.2 +43.027
13 3 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 169.6 +52.245
14 2 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 169.1 +58.981
15 1 15 Alex DE ANGELIS RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 169.1 +59.164
16 2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 168.7 +1’05.680
17 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 168.3 +1’10.939
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 167.9 +1’16.834
19 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 167.9 +1’16.904
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 166.7 +1’34.939
21 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 166.5 +1’38.442
22 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.6 1 Giro
Non classificato
19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 171.4 2 Giri

LEGGI ANCHE

Griglia di partenza MotoGP Silverstone 2014: le qualifiche del GP della Gran Bretagna

Marc Marquez MotoGP 2014: il campionato (non) è ufficialmente riaperto

MotoGP Brno 2014: il sollievo e la rabbia di un campione del mondo