Le sfide del mercato si affrontano soprattutto con la ricerca e l’innovazione tecnologica. Ma per mettere in pratica queste strategie servono le persone, oltre che i capitali. La Opel sta puntando quindi con decisione sulle figure professionali di alto livello tecnico. La casa tedesca assumerà entro breve tempo 350 nuovi ingegneri. Lo ha annunciato Mike Ableson, vicepresidente della divisione Engineering. Di questi nuovi tecnici, 300 verranno impiegati al centro internazionale di sviluppo tecnico della sede principale, a Rüsselsheim.

Ma la notizia riguarda anche l’Italia. Infatti 50 di questi ingegneri opereranno al centro di sviluppo motori che ha sede a Torino. Il compito dei prossimi giovani specialisti che lavoreranno nel capoluogo piemontese sarà quello di progettare e sviluppare i prossimi motori diesel che la Opel monterà sulle proprie vetture. In particolare, la casa tedesca del gruppo General Motors cerca esperti nei settori di ingegnerizzazione e taratura di motori e trasmissioni. Le assunzioni sono già cominciate, e si concluderanno entro il 2013.

L’amministratore delegato del centro sviluppo Opel di Torino, Pierpaolo Antonioli (nella foto), così sottolinea l’importanza di questo polo innovativo: “Il Centro ha la responsabilità della progettazione diesel non solo per l’Europa, dove è presente con i brand Opel e Vauxhall, ma per l’intera galassia GM. Infatti alcuni dei nostri diesel sono venduti anche in Asia e negli Stati Uniti, dove recentemente abbiamo lanciato nuovi propulsori ed in queste regioni il mercato è in forte espansione”.