La Opel GT Concept toglie i veli in attesa dell’anteprima mondiale all’86° Salone di Ginevra. Una sportiva del futuro con motore anteriore centrale e trazione posteriore che discende direttamente dalla Opel GT e dalla Monza Concept e che introduce la prossima fase della filosofia stilistica del marchio tedesco.

Opel GT Concept seguirà le tracce della famosa Opel Experimental GT con la tipica linea rossa che suddivide orizzontalmente la carrozzeria del veicolo e ne definisce le proporzioni, rendendo questa concept sportiva molto più larga e piatta. Gli pneumatici anteriori rossi, montati su cerchi con uno sfrontato design ispirato ai pattini a rotelle, ricordano una motocicletta Opel, la Motoclub 500. Anche il cofano anteriore allungato, l’assenza del cofano posteriore, il doppio scarico centrale fanno riferimento al primo modello GT.

Sulla Opel GT Concept non vi sono maniglie, specchietti retrovisori esterni sulle portiere né tergicristalli. Guidatore e passeggero anteriore accedono all’abitacolo dopo aver premuto il touchpad delle portiere elettriche, integrato nella tipica linea rossa del tetto. Una volta aperte, le portiere si inseriscono nei passaruota anteriori. Questo tipo di montaggio brevettato consente di risparmiare spazio e di avere un angolo di apertura particolarmente ampio, anche negli spazi più stretti. Due telecamere montate dietro ai passaruota consentono di tenere sotto controllo il traffico urbano con le immagini trasmesse su due monitor posizionati a sinistra e a destra del cruscotto.

Il motore anteriore centrale, proprio come la prima Opel GT e la Corvette, è un turbo tre cilindri da 1.000 cc, basato sul moderno propulsore in alluminio utilizzato su Adam, Corsa e Astra. Dotato di 145 CV genera una coppia massima di 205 Nm (dati relativi ai consumi della Opel GT Concept non ancora disponibili) mentre la potenza viene inviata all’asse posteriore dotato di differenziale meccanico autobloccante attraverso un cambio sequenziale a sei velocità, azionato da levette al volante. Grazie a un peso inferiore alla tonnellata, la vettura passa da 0 a 100 km/h in meno di 8 secondi e raggiunge una velocità massima di 215 km/h.

Un’ulteriore caratteristica della Opel GT Concept sono i gruppi ottici anteriori con indicatori di direzione integrati e la luce che appare tridimensionale. Il design dei fari viene completato dallo stile tridimensionale dei gruppi ottici posteriori che rendono la nuova GT inconfondibile anche di notte. I fari Opel IntelliLux LED a matrice consentono inoltre di guidare con gli abbaglianti senza accecare gli altri guidatori e presentano un ulteriore sviluppo dopo quello visto sulla nuova Astra nel 2015 vincendo il premio Safety Best. La Opel GT Concept si farà ammirare dal vivo per la prima volta all’86° Salone di Ginevra (in programma dal 3 al 13 marzo 2016).