La Opel Crossland X si svela sul web (nella gallery allegata all’articolo potete vedere le foto) prima di fare il suo debutto a marzo, in occasione del Salone dell’Auto di Ginevra. E’ la sorella tutta versatilità della Mokka X, anche se non rinuncia ad un certo stile.

Il design vede protagonista il frontale in stile Insignia Gran Sport, nella fiancata si percepisce la presenza di superfici scavate per snellire una vista laterale importante, e la zona dei montanti posteriori ripropone una soluzione già apprezzata sulla Adam. La prospettiva forse più razionale, e quindi meno accattivante, è quella posteriore, dove sono protagonisti i grandi gruppi ottici.

Più corta di 7 cm rispetto alla Mokka X, vanta un bagagliaio piuttosto versatile, merito del divano posteriore scorrevole, che consente al piano di carico di variare la sua capacità tra i 410 litri ed i 520 litri, fino ad arrivare ai 1.255 litri quando si rinuncia alle sedute posteriori.

All’interno le forme riprendono quelle morbide ed estese in orizzontale delle ultime Opel, con il grande display del sistema d’infotainment, posizionato al centro della plancia, che può arrivare a misurare fino ad 8 pollici ed è compatibile con gli smartphone di ultima generazione. Non manca il sistema OnStar, per essere sempre connessi con una centrale operativa ed avere assistenza in ogni momento del viaggio.

In attesa di conoscere gli allestimenti e le motorizzazioni, che inevitabilmente attingeranno dalle unità presenti nel listino Opel, possiamo annunciarvi la disponibilità della trazione integrale, ed una grande varietà di sistemi d’assistenza alla guida.

Infatti, oltre al valido dispositivo Opel Eye, la crossover del Fulmine avrà i gruppi ottici adattivi a LED, l’head-up display, la retrocamera, l’assistenza al parcheggio, il sistema anticollisione con frenata automatica e riconoscimento pedoni, il dispositivo che aiuta il conducente a rimanere in carreggiata e quello che riconosce i limiti di velocità.