Opel Astra Sports Tourer sarà svelata in anteprima mondiale al Salone di Francoforte insieme alla nuova Astra in versione berlina 5 porte. L’ultima arrivata tra le station wagon compatte segue le stesse linee di sviluppo pionieristiche della sorella, ordinabile già da luglio, e prosegue lo sviluppo della filosofia stilistica Opel in cui “l’arte scultorea incontra la precisione tedesca”. La griglia è caratterizzata dalla doppia barra cromata dal nuovo disegno che sostiene il logo Opel, e si fonde con i gruppi ottici anteriori, formando un’unità grafica.

Opel Sports Tourer di ultima generazione ha le stesse dimensioni del modello uscente con una lunghezza di 4.702 millimetri, una larghezza di 1.871 millimetri (con gli specchietti retrovisori esterni ripiegati) e un’altezza di 1.499 millimetri, ma offre molto più spazio per i passeggeri e per eventuali bagagli. Al posto guida si misurano 26 millimetri di altezza in più, i passeggeri posteriori hanno 28 millimetri di spazio in più per le gambe mentre il bagagliaio può arrivare fino a 1.630 litri grazie a sedili posteriori abbattibili (40/20/40) che permettono di configurare il vano di carico in modo ancora più flessibile.

Nuova Astra Sports Tourer offre la possibilità di aprire il portellone posteriore senza maniglia o telecomando. Il design compatto di carrozzeria e abitacolo e la leggerezza della scocca hanno fatto perdere alla station wagon fino a 200 chilogrammi, un risultato impressionante raggiunto grazie all’adozione di acciai alto e ultraresistenti, a interventi sugli assi, nella parte anteriore e posteriore e a un nuovo processo di produzione. La versione d’ingresso di Astra Sports Tourer pesa 1.263 chilogrammi (guidatore compreso) ossia 130 chilogrammi in meno rispetto alla stessa versione del modello uscente, avendo una ricaduta positiva sull’agilità, il comfort, i consumi e i costi.

Le motorizzazioni diesel e benzina mostrano livelli di potenza che vanno da 95 CV a 200 CV con cilindrata da 1.0 a 1.6 litri. Il nuovo Turbo 1.6 ECOTEC a iniezione diretta che debutterà al Salone di Francoforte è il top di gamma di Astra Sports Tourer. La camera di combustione di questo turbo a iniezione diretta da 200 CV è in grado di resistere a picchi di pressione di 130 bar e genera una coppia impressionante di ben 300 Nm (con overboost). I fari intelligenti IntelliLux LED di nuova Astra costituiscono un’altra prima assoluta nel segmento delle compatte. Essi consentono di guidare sulle strade extraurbane tenendo sempre accesi gli abbaglianti senza accecare gli altri guidatori e spengono automaticamente e continuamente i singoli moduli LED quando il sistema riconosce i veicoli che provengono dalla direzione opposta o che precedono la vettura, semplicemente ‘tagliando fuori’ l’area intorno alla fonte di luce, mentre il resto della strada resta illuminato dalla luce degli abbaglianti.

Numerosi sistemi innovativi di assistenza alla guida, basati sulla telecamera anteriore Opel Eye di ultima generazione, offrono supporto a chi guida, a partire dal riconoscimento cartelli stradali Traffic Sign Assist al Lane Keep assist, per giungere al dispositivo di avviso incidente Forward Collision Alert con frenata di emergenza automatica Collision Imminent Braking che è in grado di fermare completamente la vettura a velocità inferiori ai 40 km/h. Nell’abitacolo Opel OnStar presenta due nuovi sistemi di infotainment IntelliLink di ultima generazione compatibili con Apple CarPlay e Android Auto. Opel Astra Sports Tourer rappresenta tradizionalmente oltre il 30% delle vendite di Astra in Europa. Il target sono i possessori di auto aziendali e le famiglie che cercano un vano bagagli pratico e comfort. Sarà ordinabile in Italia a partire dall’inizio del 2016.