Il segmento delle compatte è in continua evoluzione, così la Opel ha pensato bene di migliorare ulteriormente l’Astra attraverso un nuovo modello che punta molto sul risparmio di peso, su propulsori rinnovati e sulla tecnologia a bordo.

Più corta di 5 cm rispetto al modello attuale, più bassa di 3 cm, la nuova Astra migliora l’aerodinamica, grazie ad un Cx di 0,30, ma non rinuncia allo spazio interno, visto che i passeggeri posteriori possono beneficiare di 35 mm in più per le ginocchia.

Spinta da motori a 3 e 4 cilindri, la nuova compatta del Fulmine, ha una gamma di propulsori che annovera il 1.0 da 105 CV, il nuovo 1.4 da 145 CV e 250 Nm e unità 1.6 a gasolio con potenze che partono da 95 CV. Per il momento la soglia di cavalleria massima è fissata in 200 CV, ma è lecito attendersi, in un momento successivo, la variante OPC ipervitaminizzata.

La nuova Astra si annuncia più agile e comunicativa alla guida per via di una massa complessiva ridotta da 120 kg fino a 200 kg in base alle versioni. Merito degli acciai ad alta resistenza impiegati nella costruzione e della miniaturizzazione di diverse componenti.

Per quanto riguarda l’infotainment, è doveroso sottolineare il debutto dei servizi OnStar che consentono di effettuare diverse operazioni, come l’invio di una richiesta di soccorso, o la ricerca e le informazioni di esercizi commerciali. Ma non è tutto, questa tecnologia consente anche di connettere fino a 7 device attraverso il wi-fi 4G LTE.

Non mancano i vari sistemi d’ausilio alla guida, come il cruise control adattivo, il dispositivo che avvisa il guidatore di un impatto imminente, quello che lo aiuta a tornare nella sua carreggiata e quello che lo mette in guardia dalla presenza di altri veicoli nell’angolo cieco dei retrovisori.

Infine, come ultima chicca, segnaliamo la possibilità di avere i fari a LED IntelliLux, che fa approdare tra le compatte questi gruppi ottici dal fascio luminoso estremamente potente, generato da 16 elementi, capace di regolare gli abbaglianti in modo da non disturbare i guidatori delle auto che procedono in senso opposto.