Lo stand 501 del padiglione 5-2 sarà sicuramente colmo di curiosi durante il prossimo salone di Parigi, che si terrà dall’ 1 al 16 ottobre. Infatti, a fare bella mostra di sé ci sarà la nuova Opel Ampera-e, che ambisce a diventare la migliore auto elettrica nel suo segmento di mercato.

Per farlo punta molto su un’autonomia da record, oltre 400 km, garantiti da un comparto batteria agli ioni di litio da 60 kWh. Molto di più delle concorrenti attualmente sul mercato, visto che la BMW i3 può arrivare a percorrere 300 km, mentre la Nissan Leaf deve accontentarsi, si fa per dire, di 250 km, ancora meno la Renault Zoe, 240 km, e la Volkswagen e-Golf, che si ferma a 190 km.

Chiaramente, in condizioni di viabilità normale, la percorrenza dovrebbe scendere, ma è chiaro che almeno i 300 km di autonomia dovrebbero essere garantiti dalla vettura della Casa del Fulmine, che ha cambiato la sua natura, divenendo totalmente elettrica, abbandonando l’uso di un propulsore termico che funge da generatore.

Queste le parole del CEO della Opel, Thomas Neumann: “con Ampera-e porteremo sul mercato un’automobile elettrica adatta a un utilizzo quotidiano. L’auto garantisce un’ampia autonomia e sarà commercializzata a partire dalla primavera del prossimo anno. Opel Ampera-e non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’. Opel sta dimostrando che la mobilità elettrica è accessibile anche a un pubblico più vasto grazie a una tecnologia avanzatissima ed in questo senso la Opel sta favorendo la democratizzazione dell’auto elettrica”.