Opel Ampera-e è pronta al debutto assoluto al Salone di Parigi, in programma dal 1 al 16 ottobre. La conferma arriva direttamente dalla casa tedesca che ha diffuso nuovi dettagli in un comunicato. La cugina della Chevrolet Bolt ma il frontale sarà sostanzialmente diverso come dimostra la prima foto ufficiale diffusa insieme alla mota.

Opel Ampera-e punta a continuare la strada già scelta da General Motors per la precedente Ampera, commercializzata solo in Europa ma nata dal progetto della Chevrolet Volt. La cinque porte riporterà nei listini Opel un modello esclusivamente elettrico che promette di essere all’altezza degli standard attuali nonostante l’autonomia non sia stata ancora dichiarata ma difficilmente sarà inferiore a quella della Bolt che, secondo l’omologazione americana, dichiara 320 km e meno di un’ora per la ricarica dell’80% delle batterie.

Il motore è da 204 CV e 360 Nm di coppia massima, quanto basta per un’accelerazione da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi e da 80 a 120 km/h in 4,5 secondi. La velocità massima, invece, sarà limitata a 150 km/h. Secondo Opel la Ampera-e può competere con i modelli sportivi OPC nonostante ospiti un bagagliaio da oltre 470 litri: “La Opel Ampera-e rende la mobilità elettrica pienamente fattibile per l’uso quotidiano e pronta per il futuro - afferma il CEO di Opel Karl-Thomas Neumann. - L’auto dimostra in modo convincente quanto sostenibilità e piacere di guida possano formare una cosa sola”.

A bordo l’infotainment sarà protagonista: ai passeggeri sarà offerta la nuova generazione del sistema IntelliLink con OnStar, compatibile con gli standard Android Auto ed Apple CarPlay. Ancora top secret il prezzo anche se si parla di un listino concorrenziale alla Chevrolet Bolt che negli Stati Uniti, grazie agli incentivi, sarà disponibile a circa 30.000 dollari.