Tra la grande offensiva di motori di Opel , prevista tra il 2014 e il 2018, c’è anche il modernissimo motore benzina 1.0 litri tre cilindri dotato di turbocompressore che promette una guida pulita, fluida e silenziosa. Il motore a iniezione diretta debutterà su Opel Adam e Adam Rocks con un nuovo cambio manuale a sei rapporti con vibrazioni e livelli di rumorosità ridotti grazie soprattutto al blocco cilindri insonorizzato e al contralbero installato nel carter oltre alla copertura del motore a scopo di attenuamento acustico.

Il propulsore che rispetta già la futura norma Euro 6.viene offerto in due configurazioni, da 90 cv oppure 115 cv. Entrambe garantiscono un’ottima coppia ai bassi regimi, pari a 170 Nm da soli 1.800 giri, che viene poi mantenuta per un ampio regime di giri. Di conseguenza, l’accelerazione risulta migliore ai bassi regimi rispetto a motori di cilindrata superiore con una potenza simile, e si registra una rilevante riduzione di consumi ed emissioni di CO2. Rispetto all’attuale motore Opel aspirato 1.4 litri (100 cv), il nuovo Turbo 1.0 ECOTEC a Iniezione Diretta di Adam migliora sostanzialmente le caratteristiche dinamiche della vettura. In particolare nell’accelerazione da 80 a 120 km/h il turbo eroga potenza ai bassi regimi. Con i suoi 90 cv, il turbo 1.0 accelera in ripresa in 13,2 secondi, mentre per la versione da 115 cv sono sufficienti soli 10,9 secondi.

Nonostante prestazioni così elevate, il consumo è pari a 4,2 l/km (90 cv) e 4,9 l/km (115 cv) di carburante nel ciclo misto. Un dato della casa su cui incide anche il recupero dell’energia di frenata e gli pneumatici a bassa resistenza al rotolamento. Anche per la Adam Rocks le prestazioni sono allo stesso livello della versione classica: la velocità massima è di 180 (90 cv) e 196 (115 cv) km/h, mentre per accelerare da 0 a 100 ci vogliono rispettivamente 11,9 e 9,9 secondi. Nonostante i passaruota più ampi, il consumo nel ciclo misto è solo leggermente più elevato (4,5 e 5,1 l/100 km) per un modesto 4% in più. Tra le tecnologie all’avanguardia presenti vi sono l’iniezione diretta ad alta pressione, il sistema di turbocompressione ultracompatto, le valvole a fasatura variabile continua e la struttura leggera in alluminio con il collettore di scarico integrato nella testata.