Piccola, ma cattivissima. Chiaramente in modo estremamente positivo. Parliamo della Opel Adam S, la compagna perfetta di chi ama sportività e velocità. L’identikit è chiaro: paraurti anteriore rivisto, minigonne, spoiler posteriore e scarico sportivo. Il cuore è spinto da un 1.4 turbo benzina da 150 CV e 220 Nm di coppia massima. Il cambio manuale conta 6 marce.

In città è piccola, maneggevole, ma soprattutto scattante. Perfetta nel traffico e decisamente stilosa. Difficile che i giovani (ma anche i meno giovani) non si girino a guardarla totalmente stregati. La definizione di Opel sulla Adam S è chiara: “La citycar nata per divertirsi sulle tortuose strade di campagna”. Quindi non troverete strada capace di fermare la vostra piccola.

Tre punti di forza della Opel Adam S

  1. Le pinze rosse dell’impianto frenante, che spuntano dietro le razze a margherita dei cerchi in lega 18″, sono accattivanti. Un particolare che rende l’auto davvero originale.
  2. I sedili sportivi firmati dalla Recaro sono un gioiello incastonato dentro la vettura. Comodi e stilosi. Non possono non piacere.
  3. Buttate l’occhio sui particolari con effetto carbonio. Davvero bello anche il vistoso spoiler sopra il lunotto. La linea è molto curata e dimostra grande personalità.

La Opel Adam S è davvero cattiva, ma non pensate che i consumi siano eccessivi: il propulsore Ecotec è Euro 6. Lo Start&Stop consente di percorrere 100 km con appena 5,9 l di benzina emettendo 139 g/km di Co2. Chiudiamo dicendo che in pista non è niente male: disinserito l’ESP il divertimento è assicurato. Due dati da tenere a mente: velocità massima 210 km/h, da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi.