Il Toyota RAV 4 (Recreational Active Vehicle ) è uno dei capostipiti della famiglia dei SUV. Dal 1994 ha dettato legge sul mercato del segmento con la caratteristica di essere il SUV “più piccolo” e nel 2013 si presenta con la 4° generazione ed un design decisamente evoluto, concepito per un pubblico che ha aspettative ed esigenze sempre più attente alla maggior cura del dettaglio e delle finiture ed alla quale il Toyota RAV si vuole rivolgere. Cambiano le dimensioni . Il nuovo RAV4 (clicca qui per vedere la video recensione) è infatti lungo poco più di 4 metri e mezzo, largo 1 e 85 e alto 1 e 66 e aumenta anche il passo, il tutto a vantaggio dell’abitabilità e di un maggior confort a bordo con un bagagliaio che sale a 547 dmc utili  dilatabili fino a un massimo di 1746 dmc.

La gamma italiana del nuovo RAV4 comprende due allestimenti – Rav4 e Active – a sola trazione anteriore con motore  diesel 2.000 D4D da 124 cavalli e cambio manuale a 6 marce a listino rispettivamente a 24.900 e 27.300 euro.
Se si preferisce la tradizione e quindi la trazione integrale sono ben 9 le combinazioni, tre con il 2.000 benzina da 151 cavalli e 6 motorizzate diesel di 2.200 cc da 150 CV con la scelta dei tre tipi di trasmissione, manuale, automatica o MultidriveS. In questo caso il listino parte da 31.400 euro e sale fino a 36.100 euro.

LEGGI ANCHE

Toyota Auris Touring Sports, caratteristiche e motorizzazioni

Salone di Ginevra 2013, tutte le anteprime di Toyota