Felipe Massa sta attraversando un momento critico, anche dal punto di vista psicologico. Il fatto è che dopo una stagione opaca, come quella dell’anno scorso, si aspettava di tornare in corsa con la nuova vettura di Maranello. Ma non è stato così. 

Nonostante tutti i tecnici e i manager della Ferrari si stringano attorno al loro secondo pilota, c’è da chiedersi se la disgrazia del brasiliano sia da attribuire tutta alla monoposto venuta fuori da Maranello. Forse no, visto che Alonso riesce a farla girare molto meglio.

Nonostante il confronto, c’è da prendere atto di una gara disastrosa, ancora una volta disastrosa. Massa, nemmeno in Australia, è riuscito a redimersi. Il pilota ha spiegato di aver avuto problemi con il bilanciamento della vetture, e di aver riscontrato prestazioni anomale e incostanti.

Tutti elementi che uniti all‘incidente rimediato in pista, hanno portato i tecnici a sostituire il telaio della Rossa numero 6.  Cambierà qualcosa? Dobbiamo pazientare.

Di certo la squadra è tutta al fianco del brasiliano che può contare sullo staff sportivo e su quello tecnico sia per le modifiche meccaniche sia da punto di vista operativo.

A dirlo è la stessa Ferrari tramite il sito internet ufficiale. In Malesia comunque, in pista ci sarà la stessa Ferrari che ha gareggiato in Australia. Per vedere qualche modifica, occorre attenere l’appuntamento cinese.