Da protagonista nel settore dei veicoli commerciali in Europa, Peugeot prosegue il rinnovamento della sua offerta con il nuovo Boxer. Il capitolato del nuovo veicolo commerciale della casa francese prevede un’esigenza di qualità espressa a tutti i livelli: design, assemblaggi dei pezzi, affidabilità, trattamento acustico e capacità di durata. Nella fase di sviluppo, l’aumento della durata e il miglioramento del comfort acustico hanno riguardato in particolare la struttura della carrozzeria, rinforzata ai fini di una maggiore rigidità, i nuovi meccanismi di apertura delle porte laterali scorrevoli e delle porte posteriori, ora più rinforzati, un impianto frenante ridimensionato e una nuova progettazione dei supporti degli ammortizzatori. Per garantire la sicurezza e la facilità di guida, il nuovo modello propone una vasta gamma di equipaggiamenti di aiuto alla guida e di sicurezza: l’ABS, l’ESP, l’AFU (Assistenza alla Frenata di Emergenza), l’airbag conducente e gli alzacristalli elettrici fanno parte degli equipaggiamenti di serie, al pari del separatore vano cabina in lamiera con vetro scorrevole che contribuisce al comfort acustico e permette di poter visionare in ogni momento il vano di carico.

Per la protezione contro i furti, è dotato di chiusura centralizzata delle porte, bloccaggio e sbloccaggio supplementari del vano di carico separato da quello dell’abitacolo a cui si possono aggiungere (come optional) una superchiusura e allarme perimetrale e la visualizzazione automatica della zona posteriore del veicolo grazie alla telecamera posteriore. Boxer offre numerosi sistemi di sicurezza attiva e passiva come la funzione LAC (Load Adaptative Control ), l’ASR (antipattinamento), integrato nell’ESP, individua il pattinamento di una o di entrambe le ruote motrici, l’AFIL (Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata), e il DSG (Indicatore di perdita di pressione pneumatici), di serie sui Combi e in opzione sulle altre versioni e un airbag passeggero (di serie sui Combi e in opzione sui VU). Presenti anche di sistemi di sicurezza e di aiuto alla guida come l’Hill Assist (assistenza alla partenza in salita) e l’Intelligent Traction Control.

Rinnovato anche il design: il nuovo frontale moderno evoca potenza e robustezza. L’ampia calandra – ispirata a quella della nuova PEUGEOT 308 – è delimitata da una guarnizione grigio metallizzato. Il nuovo paraurti imponente integra, nella parte inferiore, due nicchie rotonde per alloggiare, in opzione, i fari fendinebbia in policarbonato, ai fini di una maggiore robustezza. All’interno la plancia ha una nuova interfaccia tecnica con una nuova gamma di radio e i sedili adottano il nuovo tessuto Darko nero punteggiato di rosso e di grigio. L’abitacolo funzionale offre numerosi vani portaoggetti, nonché un tavolino portadocumenti e uno scrittoio integrato nello schienale ripiegabile del posto centrale. La nuova gamma di impianti audio propone la funzione telefono viva voce Bluetooth e una presa USB. Presente un touch screen a colori da 5″ che permette di comandare tutte le funzioni come lo streaming audio, la lettura degli SMS e in opzione una nuova offerta di navigazione integrata, e la visualizzazione della retrocamera.

Il nuovo Boxer è equipaggiato con sei motorizzazioni Diesel di ultima generazione con FAP, conformi alla normativa Euro 5, che vanno dal 2.2 HDi FAP 110 con sistema di iniezione riprogettato sviluppa (81 kW e 250 Nm a 1750 g/min) fino al 3.0 HDi FAP 180 eroga 130 kW e 400 Nm a 1400 g/min, una coppia eccezionale per la sua categoria. L’arrivo della tecnologia Stop & Start sulle motorizzazioni 2.2 l HDi 130 e 150 consente consumi di carburante tra i migliori del mercato, con un risparmio di 0,5 l/100km nelle aree urbane e una riduzione media delle emissioni di CO2 di 5 g/km nel ciclo misto. La casa dichiara costi di manutenzione tra i più bassi grazie a motori dotati di una catena di distribuzione che non deve essere cambiata e il cui intervallo di manutenzione è stato esteso a 48 000 km o 2 anni.

La casa del Leone propone la gamma di versioni più ampia per adattarsi a tutti gli utilizzi. Sulla base di 3 passi diversi (3 m, 3,45 m e 4,04 m), le versioni furgoni lamierati e vetrati si articolano in 4 lunghezze (L1, L2, L3 e L4) e 3 altezze (H1, H2 e H3), per un totale di 8 versioni che vanno da 8 a 17 m3. E’ disponibile anche in: cabina approfondita a 7 posti realizzata insieme alla società Durisotti, pianale semplice a 3 posti o doppia cabina a 7 posti, basi per trasformazioni su telaio singolo o doppia cabina. Per il trasporto di persone, completano la gamma alcune versioni Combi in configurazione da 5 a 9 posti. Boxer offre una grande facilità di carico grazie a una larghezza utile record di 1,87 m e 1,42 m tra i passaruota e a una soglia di carico bassa tra 493 e 602 mm, che può essere abbassata da 60 a 70 mm, in base al passo, grazie alla sospensione posteriore a compensazione pneumatica. Per garantire un alto livello di affidabilità e di durata, sono stati percorsi più di 4 milioni di chilometri, a pieno carico e a mezzo carico, in ogni tipo di percorso, compresi i manti stradali irregolari e le strade di montagna.

LEGGI ANCHE

Peugeot Exalt concept car: l’ammiraglia ibrida che unisce le differenze

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015 

Peugeot Rally 2014: le antiche glorie e gli assi di oggi

Peugeot Sport Rally: viaggio nel reparto corse della casa francese

Pikes Peak 2013: Sébastien Loeb nella leggenda